NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
seguici anche su facebook.com/csain.ciclismo seguici anche su facebook.com/ciclismocsain
Stampa

Busano (TO) assegnati i titoli nazionali strada 2° serie CSAIn Ciclismo

Campioni Nazionali 2 serie

 

 

Debuttanti                     Donati Leonardo (Redil Cicli Matergia)

Donne                           Boetto Monia (Rodman Azimut Squadra Corse)

Junior                            Gazzoni Alessandro (Tredici Team - Mtb Presibene)

Senior 1                        Togni Federico (Tredici Team - Mtb Presibene)

Senior 2                        Zanetti Simone (Team Bike Tartaggia)

Veterani 1                      Bruno Matteo (Team Poirinese)

Veterani 2                      Rostagno Paolo (Redil Cicli Matergia)

Gentlemen 1                 Bet Rodolfo (Cicli Dedonato Road Runners)

Gentlemen 2                 Moretti Marco (Cicli Dedonato Road Runners)

SuperGentlemen A       Zuin Mario (Redil Cicli Matergia)

 

Domenica 27 maggio, le piogge che immancabili hanno colpito la provincia torinese nella serata del sabato lasciano spazio ad un caldo sole domenicale che riscalda l’animo e invita ad inforcare l’amata bicicletta per una mattinata di sport.

E così dalle città limitrofe e dalle province più distanti di Bergamo i tesserati Csain sono partiti alle prime ore del mattino per rispondere all’appello del presidente Tonino Matergia, che i primi raggi sorprendono già presso il Ristorante La Rocchetta intento ad apportare gli ultimi dettagli per l’accoglienza dei ciclisti ad un evento di questa portata.

La storia parla da sé, la passione che guida il presidente della Redil Cicli Matergia e titolare dell’omonimo negozio è nota a tutti gli appassionati della provincia e così la cura e l’impegno con cui organizza ogni anno alcune manifestazioni di ciclismo amatoriale. Per questo territorio il Campionato Nazionale è emozione, da vivere e condividere.

Su queste strade nei giorni precedenti è transitato il Giro d’Italia, in questa provincia la classifica della maglia rosa è stata ribaltata con un’impresa che ha trattenuto tutti davanti allo schermo, ed oggi siamo nuovamente qui, pronti a vivere le imprese dei ciclisti giovani e meno giovani che si contendono il titolo più ambito.

Il percorso è un tracciato di una dozzina di chilometri da ripetere sei volte, una salita lunga cinquecento metri porta a Rivara dove al secondo e al quarto giro vengono rilevati i traguardi volanti di cui verranno sommati i punteggi.

Puntuale la bandiera a scacchi si abbassa, Luciano Spanò, presidente della Compagnia dei Ciclisti che ha nel Ristorante La Rocchetta la sua sede e ritrovo abituale, da il via ufficiale alla competizione.

I primi due giri servono ai partecipanti per studiarsi, dal terzo iniziano gli allunghi: tra i giovani in cinque prendono il largo sfruttando la breve salita, e fino all’ultima rotonda collaborano per mantenere il vantaggio acquisito: sul traguardo è il novarese Simone Zanetti a trionfare a braccia alzate conquistando in un sol colpo gara e tricolore davanti al portacolori del Team Poirinese Matteo Bruno, primo veterano e anch’egli neolaureato Campione Nazionale, e Alfio Segnati del Team Finotti.

Nella seconda partenza sono i debuttanti a scatenare le prime scaramucce, spaccando il plotone in più tronconi. Sul traguardo è Stefano Gentile a vincere davanti al Gentlemen2 Marco Moretti (Cicli Dedonato), Fernando Ferrando e al portacolori di casa Leonardo Donati (Redil Cicli Matergia), fiero della sua prestazione e del tricolore conquistato.

I brevi tempi per l’esposizione delle classifiche permettono di riprendere fiato e prepararsi alla festa: insieme alla maglia ai Campioni vengono consegnati i fiori, una bottiglia di spumante Astoria Giro d’Italia 2018 e materiale tecnico fornito da Cicli Matergia. Fatte le foto di rito i festeggiamenti esplodono con tutta la gioia che questo cielo sereno infonde negli animi, ed è difficile tornare alla premiazione della gara: per i vincitori assoluti delle due partenze, insieme ai ricchi cesti, va una bottiglia magnum di Astoria Giro d’Italia 2018 e grandi applausi, e poi ancora cesti, materiale tecnico, pancette e formaggi per ogni categoria e per i traguardi volanti.

All’ora di pranzo tutto è terminato, ma la gioia è incontenibile e per alcuni la festa continua fino al pomeriggio inoltrato, come dovrebbe sempre essere un Campionato Nazionale.

 

Share

CSAIn sostiene

LEGA FILO DORO   ROBERTA FOR C  

ffc   duchenne

News

CsainTessera

CASELLARIO SANZIONATI

Le news dai comitati

Gare & Manifestazioni

Affiliazione e Tesseramento

Download

Rubriche

Area Riservata

C.S.A.In.

logoCSAIn

Collegamenti

IL CICLISMO AMATORI

CONI ENTE DI PROMOZIONE x web 2

logo EFCS

CIP

C.O.N.I. European Federation for Company Sport Comitato Italiano Paraolimpico

logo csain_64

C.S.A.IN.

Viale dell'Astronomia, 30 - 00144 Roma
tel 06.54221580 - 06.5918900 - 06.54220602
fax 06.5903242 - 06.5903484

Privacy Policy