NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
seguici anche su facebook.com/csain.ciclismo seguici anche su facebook.com/ciclismocsain
Stampa

LOMBARDIA: GRANDE SPETTACOLO ALLA “LAMBER CROSS” CICLOCROSS DELLE TRE REGIONI A VIDARDO

 LODI 15 DICEMBRE

 L'immagine può contenere: albero e spazio all'aperto

 

 

La terza prova del “Ciclocross delle tre Regioni” sabato 15 dicembre ha fatto tappa a Vidardo, nel lodigiano con l'evento organizzato dall'asd Orio Bike, la seconda edizione della “Lamber cross”. Circuito di gara sviluppato nella zona del centro sportivo, poco piu' di 2 km, location consolidata dopo la prima edizione del centro sportivo di Vidardo, per logistica e servizi in generale essenziali al tipo di manifestazione, ma sopprattutto lo e' morfologicamente l'area per lo sviluppo del percorso, molto apprestante per le soluzioni tecniche che ne caratterizzano la specialita'.

“Sul progetto della prima edizione, il percorso lo abbiamo ridisegnato cercando sfruttare ancor piu' le soluzioni che si potessero mettere in campo, in modo meticoloso, abbiamo raccolto piu' consigli possibili, il nostro progetto e' stata una scommessa, ci abbiamo lavorato su' cercando di dare all'evento tutte le credenziali della specialita'.” A parlarne poco prima dell'inizio gare e' il gruppo di organizzatori dell'asd Orio bike, impegnati da una settimana e piu', oltre che per preparare il circuito, adempire tutto cio' che ne necessita un evento. Programma gare come di consueto due partenze, la prima con le categorie gentlemen 1 e 2, i super A/B, le donne e i giovani primavera e debuttanti, la seconda con tutte le restanti. Ore 13 tutto e' pronto e l'adrenalina e' alle stelle, concorrenti e sopprattutto a bordo circuito gli organizzatori. Via alla prima partenza della “2°Lamber Cross”, lo spettacolo degli atleti che finalmente si involano nel circuito, e' acccompagnato da una fresca temperatura ma con uno splendido sole, tutto inizia al meglio sotto ogni punto di vista. Gara disputata su 40 minuti piu' 1 giro, partenze tra le categorie scaglionate di una manciata di secondi, al traguardo per i gentleman 1- M5 vince Di Stasio Patrizio del team Rcr, seguito da Diego Pastorelli del San Damiano, dopo una battaglia quando sembra raggiungere Di Stasio e' costretto nel finale ad issare bandiera bianca, causa noie al cambio per il fango. Nei gentlemen 2- M6 trionfa Lombardi del Gs Algom, seguito da Tansi Rocco del team Petroli Firenzee Paolo Carrara del Colognese bike.

Per i super A vince Di Stasio Giuseppe, mtb Navigli, secondo Belcastro Carmelo del team Croce Verde Pavia, chiude il podio Dona' Gino Mario del Bike and run., per i super B trionfa Guarnieri Claudio della f.lli Coop Rizzotto, secondo Giancarlo Sommariva della Speedy bike, terzo Giacomo Rossetti dell'U.c Borghetto. Nelle categorie femminili abbiamo la vittoria di Stefania Scarpa delle donne A, nelle donne B super prestazione di Silvia Filiberti del Lugagnano off road, seguita da Bazzarello Rossella del team Media Bike e Barbara Mussa del team mtb Navigli. Per i giovani debuttanti bella prova di Tonati Alessandro team Bi Lake. Seconda partenza ore 14.30 con le restanti categorie junior , senior e veterani, 50 minuti + 1 giro. Ritmo altissimo dettato dallo junior Andrea Orsi del team Metronotte, al seguito Bonetti Massimo del team Rcr, tiene bene i primi giri ma poi dovra' cedere terreno, mentre dietro ci sono atleti di liveello eccellente che si involano al suo inseguimento. Andrea Orsi continua a macinare ottimi tempi sul giro, ma dietro arrivano anche Tacchinardi e Viola, veterano 2 il primo e veterano 1, poco dopo meta' gara e' Tacchinardi ad arrivare alle spalle di Orsi ad una manciata di secondi, Tacchinardi e' all'attacco, Orsi ad ogni curva lo cerca con lo sguardo, controllando il distacco cercando con tutte le forze di non farlo avvicinare troppo, scatenando battaglia epica negli ultimi 2 giri. L'epilogo finale vede Orsi conservare la testa della corsa con Tacchinardi ad una manciata di secondi alle sue spalle, rispettivamente trinfatore Junior e il secondo trinfatore della categoria veterani 2 – M4. Nelle altre categorie in gara 2 , vince per i senior-M1 Bonetti del team Rcr, senior 2-M2 Croci Alan, veterani 1 Sergio Viola team Media Bike.

“Grazie a tutti i partecipanti, seppur non numerosi, noi organizzatori speriamo di dare continuita' e che il movimento cresca in futuro di questa stupenda disciplina ciclistica invernale che per troppi anni e' stata accantonata nelle nostre provincie.” Dopo gara premiazioni con un buon ristoro per i concorrenti han chiuso al meglio la giornata. L'organizzazione ringrazia la societa' calcistica di Vidardese per gli spazi concessi e servizi, si ringrazia la pizzeria Pizzicotto per la collaborazione logistica, i numerosi fotografi tra cui Sara Sangalli, Fulvio Tonali Emilio Battaini. Tutti i servizi sono visibili su facebook dalla pagina Csain Lodi eps, pagina da cui consultare le classifiche complete, apprendere informazioni generali sulle prossime gare in programma nelle prossime settimane. Inoltre saranno consultabili nel sito dell'asd Orio bike www.oriobike.altervista.org . Appuntamento sabato 22 dicembre con la quarta prova del challenge “Ciclocross delle tre Regioni” nel pavese a Godiasco Salice Terme, per il cross della “Val Staffora”. Organizzazione in collaborazione l'asd Val Staffora con l'asd gruppo ciclistico Varzi.

 Marco Tedeschi 

 

 FOTO: 

https://www.facebook.com/emilio.battaini.3/media_set?set=a.2081453391913067&type=3

 https://www.facebook.com/pg/sangallisarafoto/photos/?tab=album&album_id=381439792400049&__xts__ 

 https://www.facebook.com/lorenzo.botti.90/posts/1020484944825619?__xts__

 

 3 PROVA TRE REGIONI ARRIVO 2

 

 

 3 PROVA TRE REGIONI ARRIVO 1

 

L'immagine può contenere: una o più persone

 

Stampa

LOMBARDIA: Cena sociale 2018: Brontolobike va in fuga!

bronto18

46355569 10216674868651745 7989570628707418112 n

 

Sabato 17 novembre si è svolta la cena prenatalizia di Brontolobike.

Come un finisseur, quest'anno la cena Brontolobike “scatta” in anticipo verso il traguardo natalizio per permettere agli iscritti di non essere costretti a scegliere tra le molte cene prefestive.

140 soci, simpatizzanti e famigliari si sono così ritrovati presso l'agriturismo Cascina Pietrasanta per il consueto scambio degli auguri.

Tra un brindisi e l'altro il Presidente Andrea Noè ha fatto un bilancio sui numeri e le attività svolte nel 2018: 475 associati agonisti e sostenitori che ne fanno il Team amatoriale uno dei più numerosi d’Italia, giornate di avviamento al ciclismo nelle scuole elementari della zona, organizzazione di gare di ciclismo giovanile in collaborazione con il Velosport Abbiategrasso e Velo Robecco, organizzazione di manifestazioni a scopo benefico, su tutte il Brontolobike Day, richiedendo l'impegno di tutti per riproporle anche nel 2019.

Sono poi stati premiati coloro che si impegnano per la fattiva realizzazione di questi eventi e i campioni sociali (suddivisi nelle varie categorie della federazione ciclistica).

I campioni assoluti 2018 sono per il settore strada Roberto Sticca e per il settore off road Mauro Rebeschi.

I campionati sociali di Brontolobike premiano coloro che percorrono il maggior numero di kilometri in manifestazioni ufficiali, che siano granfondo, cicloturistiche o gare a circuito, dando un riconoscimento a chi si impegna a portare in giro sulle strade d'Italia la maglia ed i colori sociali.

A conclusione della serata si è svolta la lotteria interna con l'estrazione dei vari premi vinti dalla squadra nelle diverse manifestazioni ciclistiche durante l'anno.

Il ricavato, come di consueto, verrà impiegato per l'organizzazione di una manifestazione ciclistica giovanile a Robecco sul Naviglio, sempre molto attesa e con un ottimo riscontro di partecipanti da parte delle squadre allievi della zona.

 

Ufficio Stampa BrontoloBike

 

 

 

Stampa

La Francigena mtb cup incorona i suoi campioni 2018 Grande festa domenica 28 a Senna Lodigiana

 

L'immagine può contenere: 22 persone, tra cui Marco Tedeschi, persone che sorridono, spazio al chiuso

 ALBUM FOTOGRAFICO: https://www.facebook.com/giulia.devecchi.7/media_set?set=a.2544029798971066&type=3

Domenica 28 ottobre come di consuetudine al salone comunale di Senna Lodigiana e' andata in scena la serata finale di stagione della Francigena, le premizioni finali con assegnazioni delle maglie di campione di categoria e altri premi che il direttivo ha voluto omaggiare anche a sorpresa per alcuni, molti appassionati che seguono il circuito immancabilmente sempre presenti. La serata ha inizio con un ricco buffet offerto a tutti i presenti, dopo di che, il programma premiazioni ha inizio con un breve discorso di saluto e di ringraziamento da parte del presidente C.s.a.In Lodi Fabio Idini a tutti i presenti in sala. Idini passa la parola a Tedeschi, ringraziando anch'esso tutti i presenti e presenta il video da lui stesso montato, l'atteso “the best of 2018”, una “remake” di emozioni e fatiche delle varie tappe, trasmettendo tanto stupore ed emozioni ai presenti in sala.

Qualche numero interessante e curioso dopo la proiezione del video lo fornisce Maurizio De Vecchi, alcuni sono per citarne 1255 partenti in totale, la categoria piu' numerosa la M4-veterani 2 con 44 biker che si sono alternati nelle 10 gare, il numero di asd rappresentate ben 194, ed altro ancora. Terminata la parte introduttiva inizia la fase premiazioni, la parola passa dopo Maurizio a Simona Dajma che prima di iniziare la chiamata delle categorie, omaggia a sorpresa un foltrito gruppo di “accompagnatrici”, mogli compagne di diversi biker, sempre presenti a bordo circuito a dare supporto ai propri campioni. Premio a sorpresa “simpatia”, un omaggio indubbiamente d'affetto in cui molti se lo sarebbero ampiamente meritati, ma la meglio si tutti l'ha Dino Gallinini della asd Cicli Jolly. Tra gli applausi continua con la chiamata sul palco dei rispettivi premiati di categoria, partendo dai piu' giovani, con l'assegnazione delle maglie e simpatiche interviste.

Termiata la premizione di categoria, passa il microfono nelle mani di Tedeschi che premia le asd della classifica a punti e a seguire premio per le asd organizzatrice, un riconoscimento per l'impegno profuso nell'organizzazione delle gare. Conclusa l'assegnazione premi “ufficiali” di maglie e trofei, arriva la simpatica premiazione dei biker titolati a “all finischer”, ossia chi ha disputato tutte le gare di calendario. Ben 21 sono i premiati, omaggiati con una bella t-shirt, riportante logo Francigena mtb cup nella parte anteriore e sul retro le rispettive tappe della stagione 2018. Tra di essi svetta Natalino Scotti della asd Orsi Bike il piu' “all finischer”, dalla prima edizione 2012 sino all'ultima appena conclusa, omaggiato da parte del comitato organizzatore a “ospite d'onore 2019”. Chiusura premizioni e riprende la parola Idini Fabio con Maurizio De Vecchi, i quali illustrano il calendario 2019, 11 gare, si parte dalla 8° Senna superbike del 16 marzo passando dalla 10° edizione del Trofeo Colli Banaini il 9 giugno sino alla gara conclusiva 5° Mareto superbike del 25 agosto, con all'interno 2 nuove new entry il trofeo Adda a Crotta d'Adda (CR) e il trofeo Vanzini a San Damiano al Colle, in oltrepo' pavese.

In parallelo al termine Maurizio presenta il nuovo circuito “ il ciclocross delle regioni”, organizzato dal medesimo comitato della Francigena, egida ente C.s.a.In, che a breve prendera' il via. Quest'ultimo sono 6 prove che scatteranno in Emila da Piacenza il 25 novembre concludendosi in Piemonte ad Agrate Conturbia il 29 dicembre, passando nell'intermezzo per le province di Pavia e Lodi per la regione Lombardia. Grande brindisi finale e arrivederci alla Francigena 2019 sempre carichi di entusiasmo ed energia. Tutte le foto della serata sono pubblicate sulla pagina fb Francigena mtb cup, gruppo C.s.a.in Lodi eps con il calendario eventi 2019 e informazioni utili.

M.T.

 francigena 2019

 L'immagine può contenere: scarpe e spazio al chiuso

L'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Marco Tedeschi e Fabio Idini, persone che sorridono, persone in piedi

 L'immagine può contenere: 1 persona, folla e spazio al chiuso

 L'immagine può contenere: 10 persone, persone che sorridono, persone in piedi e spazio al chiuso

 

Stampa

LOMBARDIA: Nosate (MI) 1° Binda Bici Bike Day: buona la prima!

 

42426143 10212264760949637 8966114155933204480 n

Domenica 23 settembre, in una splendida giornata dalle temperature ancora estive, si è svolta la prima edizione del Binda Bici Bike Day, organizzato dall'omonimo bar di Nosate, in provincia Milano, con la collaborazione di Brontolo Bike e sotto l’egida di Csain Ciclismo.

La formula scelta per questa manifestazione è stata quella della pedalata ad andatura libera rivolta ai tanti amatori che durante la settimana ed i fine settimana amano fare una sosta al Binda Bar durante le loro pedalate, passando dall'alzaia del canale Villoresi.

Ospiti d'onore, a fare da padrini a questa prima edizione, gli ex-professionisti Andrea Noè e Massimo Apollonio (attualmente nel direttivo di Brontolo Bike), Marzano (attuale Direttore Sportivo del Team Pro-Tour UAE) e l'invitato speciale Matteo Moschetti, alfiere della squadra professionistica Polartec-Kometa, campione italiano su strada Dilettanti 2017, che nel 2019 proseguirà la sua carriera professionistica nel Team Pro-Tour Trek-Segafredo. Non è un caso che questi personaggi abbiano aderito alla manifestazione, perché spesso capita di vederli in “pausa caffè” proprio al Binda Bar.

Sono stati proposti due itinerari di circa 100 e 70 km che, partendo dall'alzaia del canale Villoresi, passando per l'omonima diga nei pressi di Somma Lombarda, si sono poi diretti in un continuo saliscendi verso le verdi colline delle Vigne Novaresi, in questo periodo dell'anno al loro massimo splendore per colori e profumi.

Il percorso è stato particolarmente apprezzato sia per il traffico pressoché assente, sia per l’abilità del tracciatore di andare a scovare strade poco conosciute ai più.

Al termine un ricco pasta-party offerto dal Binda Bar ha fatto da cornice alla premiazione dei 10 team più numerosi.

Un doveroso ringraziamento va a tutti i circa 300 partecipanti che hanno deciso di cimentarsi in questa prima edizione, ai tanti volontari e agli sponsor senza i quali queste manifestazioni non potrebbero svolgersi.

Brontolo Bike

42438088 678147242584756 2261652060640378880 o

42324487 678147132584767 7238574117870370816 n

 IMG 0008

 

Stampa

LOMBARDIA: La Freccia Wall Olona è una sfida per ogni appassionato di ciclismo

 fermo rigamonti

 

 

La Freccia Wall Olona è una sfida per ogni appassionato di ciclismo che non può in alcun modo mancare nel suo palmares.

Questa escursione esclusiva con tre percorsi (70 – 100 -120 km ) ha condotto i ciclisti , nel cuore dei boschi della valle , costeggiando il corso del fiume Olona risalendo e scendendo le sue cotes nello splendido paesaggio del verde agreste .

Le strade percorse sono a traffico veicolare quasi nullo e questo è stato ampiamente condiviso dai ciclisti partecipanti che hanno pedalato con tranquillità e sicurezza elogiando l’organizzazione.

Le difficoltà delle cotes da superare sono le gemelle della classica centenaria che si svolge in Belgio “la FLECHE WALLONE “ con risalite da un minimo di 9 cotes fino a 20 cotes le cui pendenze variano dal 5% fino al 19%.

Le condizioni atmosferiche non hanno agevolato la partecipazione limitandola a 150 ciclisti che hanno affrontato anche un forte vento che ha richiesto un maggior impegno .

Da segnalare un buona rappresentanza del sesso femminile (17) nonostante il percorso impegnativo e le condizioni climatiche e di un numero sempre maggiore di ciclisti individuali che si avvicinano alla pratica di cicloturismo escursione libera personale .

Il tempo di percorrenza è stato compreso tra le 4h 45m e 6h omologando 128 ciclisti sul percorso da 120 km .

Al termine tutti i ciclisti hanno consunato un pasto offerto dagli organizzatori della sagra paesana “ Festa granda di GARBATOLA” soddisfatti per gli elogi ricevuti dai ciclisti e per la presenza di ciclisti provenienti da Emilia, Veneto, Piemonte e Liguria.

F.R.

 

 

 

 

 

CSAIn sostiene

LEGA FILO DORO   ROBERTA FOR C  

ffc   duchenne

News

CsainTessera

CASELLARIO SANZIONATI

Le news dai comitati

Gare & Manifestazioni

Affiliazione e Tesseramento

Download

Rubriche

Area Riservata

C.S.A.In.

logoCSAIn

Collegamenti

csainperilsociale


 

logoTempoSport


IL CICLISMO AMATORI


CONI ENTE DI PROMOZIONE x web 2


logo EFCS


CIP

C.O.N.I. European Federation for Company Sport Comitato Italiano Paraolimpico

logo csain_64

C.S.A.IN.

Viale dell'Astronomia, 30 - 00144 Roma
tel 06.54221580 - 06.5918900 - 06.54220602
fax 06.5903242 - 06.5903484

Privacy Policy