NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
seguici anche su facebook.com/csain.ciclismo seguici anche su facebook.com/ciclismocsain
Stampa

Il G.S. Borgaro si laurea Campione Nazionale di Cicloturismo C.S.A.In

L'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Elisa Zoggia, persone che sorridono, persone in piedi gioberti

 

Sabato 15 settembre, Borgaro Torinese

Il cicloturismo, la specialità che meglio esprime l’essenza del ciclismo amatoriale: è il piacere di una passeggiata in bicicletta in compagnia, godendo dei paesaggi e dello spettacolo che la natura ci offre nel corso delle stagioni. La promozione del territorio, quella genuina e legata al turismo enogastronomico, passa attraverso quello che il cicloturismo, in ogni sua forma, offre agli appassionati delle due ruote.

Ed in questo sabato di metà settembre l’evento clou della stagione cicloturistica targata C.S.A.In, il Campionato Nazionale di Cicloturismo a squadre, ci porta nella bella città di Borgaro Torinese alle porte del capoluogo piemontese che fu prima capitale d’Italia. Qui, presso la carrozzeria Pasqualetto, ci accoglie lo staff del Gs Borgaro, l’associazione appena entrata nella grande famiglia C.S.A.In ma già pienamente in sintonia con quelli che sono i nostri principi e che nella stagione 2018 si sta distinguendo per partecipazione e impegno organizzativo: a rispondere all’appello accanto ai cicloturisti dalla presenza costante si presentano anche squadre più dedite alle specialità agonistiche delle gare in circuito e granfondo, tutti uniti per trascorrere una serena giornata di sport, puntando al contempo al podio tricolore.

E così, mentre sulla cintura sud di Torino la pioggia imperversa, il gruppo parte sotto un sole benaugurante adombrato a tratti da qualche nube, affrontando i primi contrafforti del canavese attraverso una natura appena ingiallita dal sentore dell’autunno.

Una breve sosta a circa metà percorso è l’occasione per un breve ristoro prima di prendere la via del ritorno affrontando il muro di San Francesco al Campo e costeggiando l’aereoporto di Caselle, dove un caccia sorvola le nostre teste.

Al rientro presso la carrozzeria Pasqualetto un rinfresco luculliano attende i ciclisti, accolti dalle note dell’Inno di Mameli che avvolgono il piazzale. Il sindaco di Borgaro Torinese Claudio Gambino da il via ai discorsi ringraziando gli organizzatori per la bella manifestazione realizzata e sottolineando l’attenzione della sua città verso lo sport ed il ciclismo in particolare, gli fa eco il presidente del Gs Borgaro Francesco Borio che ringrazia tutti i partecipanti e i volontari e il segretario onnipresente Gilardino grazie al cui operato l’associazione è molto attiva.

Prende quindi la parola la Coadiutrice Nazionale Csain Ciclismo Elisa Zoggia, che unendosi al coro dei ringraziamenti consegna al presidente del Gs Borgaro una targa ricordo omaggio del Coordinamento Nazionale Csain Ciclismo e procede con la premiazione delle prime 5 classificate del Campionato Nazionale Csain, un podio in equilibrio tra tradizione e innovazione: si laurea campione nazionale di cicloturismo Csain il Gs Borgaro, seguita a brevissima distanza dal Gs Polesano, gruppo storicamente legato all’attività Csain Ciclismo, e terza la Rodman Azimut Squadra Corse, la squadra del Presidente Marco Pipino solitamente ai primi posti delle granfondo ed oggi prestata all’attività non agonistica. Quarto posto per la Sportman, che ha da poco festeggiato i 40 anni di attività, e quinta il Team Monviso, tra le associazioni organizzativamente più attive della provincia. Foto di rito e grandi applausi per tutti mentre si procede con la premiazione di giornata: come buoni padroni di casa il Gs Borgaro rinuncia al premio di giornata e pertanto il signor Pasqualetto consegna l’omonimo trofeo al Gruppo Sportivo Polesano, e il secondo trofeo alla Rodman Azimut Squadra Corse.

Foto: https://www.facebook.com/media/set/? 

 Nessun testo alternativo automatico disponibile.

L'immagine può contenere: tabella

L'immagine può contenere: 6 persone, tra cui Elisa Zoggia, persone che sorridono, persone in piedi

L'immagine può contenere: 5 persone, tra cui Elisa Zoggia, persone che sorridono, persone in piedi

L'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Elisa Zoggia, persone che sorridono, persone in piedi

L'immagine può contenere: 4 persone, tra cui Elisa Zoggia, persone in piedi

L'immagine può contenere: una o più persone, bicicletta, albero, cielo e spazio all'aperto

L'immagine può contenere: una o più persone, persone in bici, bicicletta, albero, erba, motocicletta, spazio all'aperto e natura

 

Stampa

Campionato Nazionale Endurance 2018

CAMPIONI NAZ ENDURANCE MTB con Salvatore Giordano ed Elvio Sigona

 

Questi i vincitori del Campionato Nazionale Endurance CSAIn, INDIVIDUALI

Junior                            La Malfa Federico        ASD Enerwolf                   Santa Teresa Riva

Senior                            Piccione Danilo             ASD MTB Club Vittoria   Vittoria

Veterani                        Campailla Davide         ASD MTB Club Vittoria   Vittoria

Gentlemen                    Piccione Aldo               ASD MTB Club Vittoria   Vittoria

Super Gentlemen          Davì Biagio                   ASD Ciclo Tyndaris          Patti

Donne                           Parisi Valentina             Pol. MTB Avola                Avola

Questi i vincitori del Campionato Nazionale Enduranze CSAIn, SQUADRE

S4 Hunerd 39               ASD Enerwolf 1           Santa Teresa Riva

                                               Prestandrea Simone

                                               Russo Andrea

                                               Barberi Giuseppe

                                               Sottile Francesco

S4 Over 40                    ASD Enerwolf 2           Santa Teresa Riva

                                               Brancato Domenico

                                               Cordaro Salvatore

                                               Puleo Angelo Sebastiano

                                               Aricò Francesco 

Squadra a 2 lui e lei      ASD MTB Vittoria      

                                               Mercante Carmelo

                                               Sidoti Arianna

 

6ª 6 ore di PORTICELLA in MTB - Patti (ME)16 Settembre 2018

 

Una splendida giornata di sole, con caldo oltre la media stagionale, è quella che accoglie la centuria di bikers che si presentano a Porticella di Patti per la disputa della 6^ 6 ore di Porticella, prova unica del Campionato Nazionale Endurance CSAIn e 4^ tappa del Campionato Regionale.

Il percorso profondamente rinnovato nella sua prima parte e pulito alla perfezione dalle maestranze dell’Azienda Agrituristica, risulta molto veloce e spettacolare.

Alle 10,00 in punto la partenza dopo le ultime raccomandazioni dell’organizzatore, ed è subito spettacolo; infatti dalla terrazza del ristorante si vede buona parte del percorso, specie la prima parte, ed è magnifico vedere il serpentone multicolore che solleva un enorme polverone nel lunghissimo rettilineo dopo la partenza.

Al primo passaggio se delinea subito quella che sarà la classifica finale della manifestazione; transita per primo Cicciari del Team The Losers, una squadra composta per l’occasione da 4 amici tesserati con 3 diverse ASD e 2 EPS, non partecipano al Campionato Nazionale ma, al contrario di ciò che dice il loro nime, vogliono primeggiare, e così sarà, guidati dall’esperienza del “vecchio” Antonino Cannone (43 anni, ma tanti anni di mtb9 la loro supremazia non è mai stata messa in discussione; Cicciari transita in 10,27 un tempo spettacolare, per vedere passare il secondo concorrente bisogna aspettare ben “50, Germanò della Cicloamatori Gulfi, poi transita Ilardo, Team Longano e Prestandrea della Enerwolf 1, mentre in quinta posizione transita Triscari della Tyndaris.

Il primo dei solitari in 8^ posizione è Bonaccorso seguito a ruota da Campailla mentre più indietro vi è Giampiero Calì.

Dopo un’ora e dieci queste le posizioni fra le squadre: 1^ The Losers con 6 giri; e poi nell’ordine Enerwolf 1, Enerwolf 2 Ciclo Tyndaris e Team Longano.

Fra gli individuali è un testa a testa fra Campailla e Bonaccorso entrambi sono a 5 giri con poco distacco ora a favore dell’uno o dell’altro; sempre a 5 giri ma con oltre 6’ di ritardo Danilo Piccione, Federico La Malfa e Danilo Cacopardo.

A metà gara conferma delle posizioni fra le squadre con The Losers a 17 giri così come Enerwolf 1 a circa 6’ ed Enerwolf 2 a circa 10’; tutte le altre squadre a 1 giro nell’ordine Cicloamatori Gulfi, Team Longano 1, Akraion 1, Ciclo Tyndaris; a distacchi maggiori le altre squadre.

Fra gli individuali balza decisamente in testa Davide Campailla con Bonaccorso a circa 5’, mentre La Malfa e Piccione perdono 1 giro.

Cambia poco nella seconda metà della gara se non i distacchi che si dilatano sia per le squadre che per gli individuali con il tempo record, nel nuovo percorso, di Cicciari in 10.23.159, il suo 4° giro.

S.G.

Queste le classifiche finali delle squadre:

1ª The Loser (Ciacciari, Giacoppo, Cannone, Mento)                              giri 31         in    6.07.30.164

2ª Enerwolf 1 (Prestandrea, Russo, Barberi, Sottile)                                  “ 30         in    6.08.46.664

3ª Enerwolf 2 (Brancato, Cordaro, Puleo, Aricò)                                       “ 30         in    6.12.15.873

4ª Cicloamatori Gulfi (Germanò, Calabrese, Velardi)                                “ 29         in    6.17.25.329

5ª Akraion 1 (Lombardo, Italia)                                                                 “ 28         in    6.17.32.834

            Queste le prime posizioni fra gli individuali:

1° Campailla Davide (MTB Club Vittoria)                                              giri 26         in    6.14.54.818

2° Piccione Danilo (MTB Club Vittoria)                                                    “ 24         in    6.09.44.896

3° Spadaro Giovanni (Enerwol)                                                                 “ 23         in    6.12.32.621

4° La Malfa Federico (Enerolf)                                                                  “ 22         in    6.01.13.469

5° Piccione Aldo (MTB Club Vittoria)                                                      “ 22         in    6.07.06.917

 CLASSIFICA COMPLETA SQUADRE

 CLASSIFICA COMPLETA INDIVIDUALI 

 

 

 

Stampa

6 ORE MTB ROMA – posticipata al 04 Novembre 2018.

 41401175 1223210651152009 9187580137346957312 n

 

BenTrovati a TUTTI
con la presente si comunica che lo svolgimento della Manifestazione Endurance 6h MTB ROMA 2018 verrà posticipata al 04 Novembre 2018.
La scorsa settimana si è svolta presso la direzione di Cinecittà World una riunione con la Direzione di CCW per discutere lo svolgimento della 6 Ore di Roma, confermata, in quanto facente parte del Circuito Extreme Endurance Tour 2018. 
In fase di riunione sono state discusse alcune condizioni del contratto 24h per il quale l'AD non ha riconosciuto per l'evento 6 ORE - in quanto meno partecipanti - aggiornando, a sfavore della manifestazione, alcuni servizi e costi non conformi a quanto divulgato nei comunicati e sui social a tutti i partecipanti. 
- Aumento della quota ticket Accompagnatore, unica per tutti, a €.19,00, con integrazione della differenza a chi l'aveva già acquistata ;
- Validità ticket Atleta e Accompagnatore ad una sola giornata;
- Possibilità di usufruire del Servizio Ristorazione solo all'interno del parco CCW fino alle 15:00 e solo per chi in possesso del ticket, dopo tale orario è stata data la possibilità di mangiare presso il Bar degli uffici;
- Utilizzo dei Servizi Docce e WC limitato agli atleti per la giornata di Sabato;
- ed altro ancora.
A fine riunione il sottoscritto si è preso 24/48h di tempo per valutare e decidere il da farsi.
Dopo un'attenta analisi con il Comitato Organizzativo della 6/24h, considerando i tempi molto stretti e prossimi all'evento, è stato deciso di spostare la manifestazione in un altro luogo nel week-end di Ognissanti in data Domenica 04 NOVEMBRE corrente anno. La nuova location sarà resa pubblica nei prossimi giorni.

A tutti coloro che hanno acquistato il ticket Accompagnatore gli verrà rimborsata la quota tramite bonifico. Per qualsiasi info e chiarimenti sono a Vs. completa disposizione ai contatti in calce o stesso mezzo. BuonWeek-end..... Mariano

N.B.: Chiedo a tutti e specialmente a coloro che hanno effettuato l'iscrizione sul sito di CronoByte e non hanno inserito tutti i dati dei propri partecipanti e amici ( email, telefono) ma hanno ripetuto il proprio, di AVVISARE I COMPAGNI DI SQUADRA e AMICI dello spostamento della data. Grazie.

Direzione
6h MTB ROMA 2018
Mariano Di Mauro

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stampa

La 6^ Edizione della Granfondo Scott ha assegnato il titolo Internazionale CSAIn Open WFCS - Vittoria assoluta a Luca Chiesa.

 

Vincitori Maglie

 

E’ Luca Chiesa, piacentino della Scott Team Granfondo, ad aggiudicarsi la prova regina della 6^ Edizione della Granfondo Scott.

Piacenza, la città dei Farnese, divisa dal ducato di Milano a metà del 1500 ad opera di Papa Paolo III, sede del magnifico Palazzo Farnese un tempo esempio dello sfarzo della famiglia legata all’imperatore ed oggi magnifica sede museale: qui prende via in questa nuvolosa prima domenica di settembre la Granfondo Scott, la manifestazione valida come prova unica di Campionato Internazionale Csain WFCS Granfondo.

Piacenza Expo è un fermento di attività dalle primissime ore del mattino: nonostante la concomitanza con altre manifestazioni quale il Campionato Mondiale a Varese, sono oltre 1500 gli iscritti a questa che è una pietra miliare nel calendario di tutti gli appassionati delle granfondo e la domenica mattina lo spazio espositivo e la consegna pacchi gara sono presi d’assalto. In griglia di partenza spicca un nome importante: la Campionessa Olimpica Michela Moioni prende il via a Piacenza, la sua prima partecipazione ad una granfondo.

Le nubi incombono, ma le poche gocce di pioggia che accompagnano la consegna dei pacchi gara non bagnano le strade a lungo e quando l’organizzazione puntuale abbassa la bandiera a scacchi non piove già più da alcuni minuti.

Il percorso ha subito alcune variazioni rispetto alla scorsa edizione: facendo seguito alla richiesta del sindaco di Bobbio, Pasquale Roberto, il percorso lungo è stato allungato di alcuni chilometri con una variazione dopo il superamento del Ponte Azzurro, le cui ringhiere sono di colore bianco.

Le battaglie iniziano subito: al ventesimo chilometro, con una media di gara che si aggira sui quaranta chilometri orari, si registrano già i primi tentativi di fuga che in breve frantumano il gruppo in numerose frazioni.

Alla divisione dei due percorsi sono in due al comando della Granfondo: Carlo Muraro e Luca Chiesa, per i quali la catena è leggera in queste salite affrontate con cambi regolari. Alle loro spalle, a circa tre minuti e mezzo di distanza, sono cinque gli inseguitori che tentano il recupero: si tratta di Davide Carpenzano, Riccardo Scarabello, Filippo Calliari, Stefano Zanichelli e Stefano Casagrande. La prima donna, Ilaria Lombardo, viene registrata a Bobbio a soli sei minuti di distacco dai due battistrada, che nel frattempo aumentano andatura e vantaggio fino a far registrare un distacco di circa tredici minuti dai diretti inseguitori. Ma è negli ultimi dieci chilometri che avviene l’impresa: dopo aver studiato l’avversario il portacolori della Scott Team Granfondo Luca Chiesa affonda la stoccata vincente e con una progressione inarrestabile si porta al comando lasciando l’avversario quasi fermo sui pedali. I chilometri finali sono una lunga passerella meritata per l’atleta piacentino che nel 2017 a causa di un infortunio non ha potuto concludere la prova e che oggi, a braccia alzate e acclamato dai concittadini e dallo staff della Scott vince per distacco la sua gara. Onore anche a Carlo Muraro, che chiude la prova tra gli applausi pochi minuti dopo Chiesa classificandosi secondo assoluto.

I vincitori della maglia di Campione Internazionale Open WFCS sono: Luca Chiesa, Carlo Muraro, Stefano Zanichelli, Stefano Casagrande, Cristian Dengler, Valentin Riegler, Fausto Fornaciari, Fulvio Lazzari e Ilaria Lombardo.

La medio fondo, lunga cento chilometri con un dislivello di 1258 metri, vede la vittoria di Marco Trevisan, in fuga partita fin dai primi chilometri. Al cinquantesimo chilometro sono in quattro al comando, si tratta di Fabio Guglielmetti, Daniele e Mirko Bruschi e Marco Trevisan. Il loro vantaggio è costante, i cambi regolari li conducono fino al rettilineo finale dove la volata è vinta da Marco Trevisan davanti a Daniele Bruschi, Mirko Bruschi e Fabio Guglielmetti.

La prima donna a concludere i cento chilometri della mediofondo è Alessia Bortoli che chiude la sua prova in due ore e 46 minuti con una media di poco inferiore ai 36 chilometri orari davanti a Luisa Isonni.

“Siamo soddisfatti de successo di questa edizione della Granfondo Scott” dichiarano gli organizzatori “siamo alla quattordicesima edizione della granfondo che prima era Colnago e negli ultimi sei anni è diventata la granfondo Scott e ormai la macchina organizzativa è ben oliata, ma non manca mai un’attenzione particolare alla sicurezza di tutti i partecipanti e al rispetto dell’ambiente, tema che ci ha portati ad inserire una postilla dedicata sul regolamento. Nonostante le numerose concomitanze di manifestazioni sono stati oltre 1500 gli iscritti che hanno scelto la nostra granfondo, e questi numeri ci danno la soddisfazione di sapere che il nostro impegno è percepito e gradito dai ciclisti. Anche il clima oggi ci ha graziati, regalandoci una giornata fresca e condizioni perfette per correre, con la pioggia che è iniziata solo verso la fine della manifestazione.

Inoltre oggi abbiamo un motivo in più per festeggiare: un piacentino della Scott che vince la Granfondo Scott a Piacenza è per noi un ulteriore motivo di orgoglio”

Anche Renato Pera, Coadiutore Nazionale Csain Ciclismo e da anni vicino all’organizzazione, si dichiara soddisfatto: “E’ per me motivo di orgoglio annoverare la Granfondo Scott tra le manifestazioni curate dal comitato Csain da me presieduto” afferma “ Nel mondo delle granfondo poche altre manifestazioni propongono una simile attenzione alla sicurezza con un’imponente dispiegamento di forze, 240 volontari lungo tutto il percorso, la collaborazione di Polizia Stradale, Provinciale e Locale e una ventina tra auto mediche e ambulanze al servizio di tutti i partecipanti, dal primo all’ultimo. L’assegnazione del Campionato Internazionale Open WFCS è la ciliegina sulla torta che correda perfettamente i meriti degli organizzatori”

E.Z.

 

ARRIVO GRANFONDO 

ARRIVO MEDIOFONDO

 

 40652576 2073327342698616 1796504233445425152 o

40584401 2073327459365271 5808929274836549632 o

40603785 2073327562698594 9061426721546305536 o 

scott gruppo

 

Stampa

CAMPIONATO NAZIONALE STRADA 2018

CAMPIONI NAZIONALI CON ORGANIZZATORI E DIRIGENTI

Troia (Foggia) - L’antica città foggiana di Troia, ha fatto da cornice al 1° Trofeo Città di Troia, manifestazione valida quale prova unica per l’assegnazione del titolo nazionale strada CSAIn Ciclismo. Centoventisette ciclisti, in rappresentanza di otto regioni, si sono misurati lungo l’impegnativo percorso di gara.

“E’ stata una giornata ricca di emozioni all’insegna dello sport delle due ruote – sottolinea Bruno Irace consigliere nazionale CSAIn che ha preso il via all’evento – gli ottanta chilometri da percorrere e il percorso ondulato che presentava pochi chilometri di pianura per recuperare lo svantaggio accumulato in salita hanno reso impegnativa la gara. Vorrei sottolineare – continua Irace –l’ottima organizzazione della Free Bike Team presieduta da Vincenzo Aprile e il supporto della locale amministrazione che ha contribuito alla realizzazione dell’evento nazionale”.

I partecipanti hanno dato vita a due partenze. Il successo assoluto nella prima gara è stato conquistato da Giuseppe Navedoro (Pedale Elettrico) davanti a Matteo Troiano (Ciclostore Campobasso) e al compagno di squadra Valerio Garofalo. Nella seconda partenza, testa a testa finale tra Donato Bottone (Team Falasca Zama) e Oronzo Calabretti (Ciampinobike) che tagliano il traguardo nell’ordine. Terzo posto per Carlo Ritota (Molise Ricambi).

Tra le donne dominio della formazione lucana Pedale Elettrico che conquista i due titoli con Cinzia Tarantini e Rosa Colasuonno.

Questi i neo campioni nazionali strada CSAIn premiati da Bruno Irace C.N., Paolo Scarpiello delegato provinciale Foggia CSAIn Ciclismo e Franco Scotti coordinatore regionale.

 

DEBUTTANTI     POMPILIO MATTEO                       ASD BIKE & FRIEDS

JUNIOR                LA ROSSA MARCO                       ASD PEDALE ELETTRICO                                              

SENIOR 1             GAROFALO VALERIO                   ASD PEDALE ELETTRICO                                              

SENIOR 2             GIANNUZZI ANTONIO                  ASD TECNO BIKE PUTIGNANO                 

VETERANI 1        NAVEDORO GIUSEPPE                ASD PEDALE ELETTRICO                                              

VETERANI 2        TROIANO MATTEO                        ASD CICLOSTORE CAMPOBASSO           

GENTLEMAN 1  BOTTONE DONATO                        ASD TEAM FLASCA ZAMA GRECO Animabike  

GENTLEMAN 2  GARGANO GIUSEPPE                   ASD MONTENERO BIKE KMAX                 

SUPER G. A        RITOTA CARLO                               ASD MOLISE RICAMBI                                 

SUPER G. B         RASPA ELIO                                   ASD POLISPORTIVA TEAM TERMOLI

DONNE A            TARANTINI CINZIA                          ASD PEDALE ELETTRICO

DONNE B            COLSUONNO ROSA                       ASD PEDALE ELETTRICO

 

ORDINE DI ARRIVO GENERALE E PER CASTEGORIE: http://www.icron.it/services/classifica/icron.php?gara=2018100&div=FASCIA1&page=1&numRows=50

BOTTONE

 ARRIVO 2^ FASCIA  - BOTTONE DONATO  

elettrico

  ARRIVO 1 ^ FASCIA -  NAVEDORO GIUSEPPE    

 

 

CSAIn sostiene

LEGA FILO DORO   ROBERTA FOR C  

ffc   duchenne

News

CsainTessera

CASELLARIO SANZIONATI

Le news dai comitati

Gare & Manifestazioni

Affiliazione e Tesseramento

Download

Rubriche

Area Riservata

C.S.A.In.

logoCSAIn

Collegamenti

logoTempoSport

IL CICLISMO AMATORI

CONI ENTE DI PROMOZIONE x web 2

logo EFCS

CIP

C.O.N.I. European Federation for Company Sport Comitato Italiano Paraolimpico

logo csain_64

C.S.A.IN.

Viale dell'Astronomia, 30 - 00144 Roma
tel 06.54221580 - 06.5918900 - 06.54220602
fax 06.5903242 - 06.5903484

Privacy Policy