NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
seguici anche su facebook.com/csain.ciclismo seguici anche su facebook.com/ciclismocsain
Stampa

CSAIn incontra la Sen. Nunzia Catalfo

BANNER INCONTRO MINISTRO

http://www.csainciclismo.it/images/editoria/incontro%207%20novembre%202019_compressed.pdf

FORTUNA 1

FORTUNA 2

 

 

 

 

 

Stampa

A Roma presso la Scuola dello Sport del CONI il 1° Corso per Direttori di Corsa CSAIn . 43 gli abilitati dal Settore Studi della FCI

I 43 dIRETTORI DI CORSA CON DOCENTI E DIRIGENTI CSAIn

I quaranta tre dirertori di corsa con docenti e dirigenti

APERTURA DEI LAVORI CON SACCOCCIO E ISETTI 

Daniela Isetti introduce i lavori con B.N. Saccoccio 

BAZRI LUCCHESI SACCOCCIO CROCETTI RAPITO

Luigi Lucchesi,Gianluca Crocetti e Donato Rapito con Bazri e Saccoccio 

Dopo tre giorni di lavori dal 7 al 9 novembre, si è concluso a Roma presso la Scuola dello Sport Coni il primo corso per Direttori di Corsa di ciclismo CSAIn, predisposto da CSAIn, con il management formativo del Settore Studi della Federazione Ciclistica in ottemperanza alla normativa del nuovo Disciplinare delle Scorte Tecniche, che rimanda al possesso d’idonea formazione strutturata e certificata dalla Federazione Ciclistica Italiana. Tre giorni di lavoro che danno tangibile segno d’intesa tra la dirigenza di CSAIn e FCI,     in particolare con il lavoro in sinergia con il Consigliere Federale Gianantonio Crisafulli e Vice Segretario Generale Paolo Pavoni     deputati al rapporto con gli EPS.  

L’apertura dei lavori è stata tenuta dal Vicepresidente Nazionale CSAIn, nonché responsabile nazionale per il ciclismo Biagio Nicola Saccoccio con il Vicepresidente vicario della Federazione Ciclistica Italiana Daniela Isetti, nonché con diretta telefonica del Presidente Luigi Fortuna impegnato in una delle cerimonie per la celebrazione del sessantacinquesimo anno di fondazione dell’ente presso l’auditorium di CONFINDUSTRIA onorato dall’intervento del Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali   on. Nunzia Catalfo.

Il responsabile nazionale del ciclismo CSAin Saccoccio, nel rimarcare l’assoluta ottemperanza dell’ente   alle normative,    ha posto in evidenza l’importanza della collaborazione tra Enti e Federazioni – e non solo per ovvi motivi normativi – nell’interesse generale dello sport in genere e del ciclismo nello specifico. L’intesa tra CSAIn e FCI proseguirà su questa strada anche per altri progetti e non solo formativi.      

La Vicepresidente Isetti –  nel rimarcare la centralità dei ruoli deputati alla FCI, ha tenuto a ringraziare CSAIn per aver precorso i tempi e, per il lavoro nel contribuire a costruire adeguate e rinnovate sinergie. Isetti ha altresì sottolineato l’importanza della formazione per tutti gli attori del ciclismo impegnati a creare quella cultura della sicurezza che è alla base di ogni azione seria che cerchi di rendere il ciclismo sempre meno rischioso.

Nella prima giornata i lavori sono iniziati entrando negli aspetti tecnici generali relativi il ruolo e le funzioni del Direttore di Corsa con lezione tenuta da Paolo Aprilini che ha tenuto attenti i quarantatre corsisti - intervenuti da varie Regioni d’Italia - sul tema:  “Ruolo e Funzioni del Direttore di Corsa”. Nel secondo giorno Luigi Lucchesi ha trattato argomenti riguardanti il “Codice della Strada – Piano di sicurezza e aspetti sanitari – Responsabilità civili penali nel ruolo”, mentre la conclusiva giornata del sabato ha visto Gianluca Crocetti trattare il “Regolamento Tecnico e Normative tecniche” e una seconda parte con l’esame abilitativo tenuto dalla commissione presieduta da Donato Rapito.

Questi gli abilitati: Aquilina Ugo, Bazri Maarefi Dario, Bazzucchi Gabriele, Belotta Maurizio, Cantoni Marino, Carlino Leonardo, Anzivino Celestino, Chiominto Emanuele, De Filippo Luca, Di Giacomo Ferdinando, Fedele Francesco, Gentile Serafino, Giordano Salvatore, Iacovella Folco Luciano, Idini Fabio, Irace Bruno, Leone Giocondo, Longo Fabio, Maglietti Giovanni, Mangini Giuseppe, Mazzotta Luigi, Mazzotta Giovanni, Marino Andrea, Miglio Davide, Morrone Mauro, Orlando Luigi, Pala Rino Antonello, Parisi Vincenzo, Pasculli Damiano, Perrone Fernando Antonio, Piarulli Francesco, Quaranta Francesco, Ravera Francesco, Rosellini Roberto, Scarpitti Antonio, Scotti Franco, Sigona Giuseppe, Tedeschi Marco, Tilotta Melchiorre, Vernacchio Mario, Vitulano Antonio, Zoggia Elisa.

 

A cura di Ufficio Stampa e Comunicazione Csainciclismo

L'immagine può contenere: una o più persone e persone sedute

L'immagine può contenere: 7 persone, persone che sorridono, persone sedute e spazio al chiuso

casacca dc

 

 

 

Stampa

CORSO DI FORMAZIONE DIRETTORI DI CORSA 7/9 NOVEMBRE - SCUOLA DELLO SPORT CONI - ROMA

FORMAZIONE D.C

RELATORI CORSO

 

 

 

Stampa

IMPORTANTE INCONTRO A BOLOGNA SULLA SICUREZZA NELLE GARE CICLISTICHE - "ORGANIZZARE OGGI: SECURITY, SAFETY E NUOVO DISCIPLINARE DELLE SCORTE ALLE GARE CICLISTICHE"

lintervento del Direttore Generale della Pubblica Sicurezza prefetto Franco Gabrielli

 

CSAIn nella totale convinzione che la sicurezza passa per la cultura e rispetto delle regole, ha preso parte ai lavori con il Vice Presidente Nazionale, nonché responsabile nazionale ciclismo, Biagio Nicola Saccoccio. L’ente che da sempre è attento alle tematiche della sicurezza e all’applicazione delle disposizioni normative, in adempimento delle modifiche apportate al disciplinare Scorre Tecniche,  nei giorni 7,8.9 novembre terrà a Roma, presso la scuola Nazionale dello Sport Coni, tramite i formatori del Settore Studi della FCI, un corso di formazione per Direttori di Corsa e Direttori di Organizzazione.

Di seguito si riporta il Comunicato dell’Ufficio stampa FCI e si pone in evidenzia il video del convegno che propone tutti gli interventi.  

Da Ufficio stampa FCI: "ORGANIZZARE OGGI: SECURITY, SAFETY E NUOVO DISCIPLINARE DELLE SCORTE ALLE GARE CICLISTICHE" IMPORTANTE INCONTRO A BOLOGNA SULLA SICUREZZA NELLE GARE CICLISTICHE
Al convegno presenti il Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza prefetto Franco Gabrielli, il prefetto Matteo Piantedosi, Capo di Gabinetto del Ministro dell'Interno oltre al Presidente della FCI Renato Di Rocco e il presidente di Formula Bici, nonché della Commissione Nazionale Direttori di Corsa e Sicurezza della FCI, Roberto Sgalla.
Bologna, 20 ottobre 2019 - Si è svolto oggi a Bologna, organizzato dalla Federazione Ciclistica Italiana in collaborazione con Formula Bici, il convegno "Organizzare Oggi: security, safety e nuovo disciplinare delle scorte alle gare ciclistiche", al quale hanno partecipato tra gli altri il Capo della Polizia - Direttore Generale della Pubblica Sicurezza prefetto Franco Gabrielli e del prefetto Matteo Piantedosi, Capo di Gabinetto del Ministro dell'Interno, oltre al Presidente della FCI Renato Di Rocco e il presidente di Formula Bici, nonché della Commissione Nazionale Direttori di Corsa e Sicurezza della FCI, Roberto Sgalla.
In apertura dei lavori il presidente Roberto Sgalla ha ricordato l'iter che ha portato al nuovo disciplinare delle scorte tecniche alle gare ciclistiche, indicando anche la strada futura, che passa soprattutto nel semplificare gli aspetti normativi, nella definizione di protocolli operativi unici e nel valorizzare la conferenza dei servizi. "La sicurezza costa - ha infine ricordato il presidente Sgalla - ed è un costo che non può essere compresso. ASA, motostaffette, ambulanze, sono presidi di sicurezza sui quali non si dovrebbe risparmiare. Non si può più accettare il continuo ribasso dei costi di partecipazione ad alcune manifestazioni sportive amatoriali; ribasso che si realizza a scapito della sicurezza, mentre dovrebbe accadere il contrario: aumentare i costi di partecipazione ma garantire manifestazioni sicure e soprattutto rispettose delle norme."
"Abbiamo circa 1600 società organizzatrici che ogni anno realizzano oltre 4000 manifestazioni - ha detto nel suo intervento il presidente Di Rocco -. Da sempre, per quanto riguarda l'organizzazione delle gare, lavoriamo su due temi: la sicurezza e il rispetto dell'ambiente, perché il ciclismo è un ottimo modo per promuovere il territorio. Per realizzare norme che siano sempre in linea con le disposizioni di legge collaboriamo con diverse Istituzioni ed Enti; il nostro percorso, riguardo questi argomenti, viene da lontano e tanto è stato fatto. Le manifestazioni giovanili, per esempio, sono quasi tutte organizzate in circuiti chiusi. Per quanto riguarda il mondo delle Granfondo, c'è ancora tanto da costruire soprattutto dal punto di vista della cultura, che vuol dire anche e soprattutto rendere queste manifestazioni sempre meno esasperate dal punto di vista agonistico."
Il tema della cultura della sicurezza è stato toccato dal prefetto Piantedosi, che ha ricordato la necessità di lavorare non solo sulle regole ma anche su aspetti culturali più ampi, come la qualità delle strade o la tolleranza nei confronti degli utenti della bicicletta.
Il Capo della Polizia Gabrielli ha ricordato nel suo intervento che la sicurezza nelle gare ciclistiche è un valore che impegna la Polizia con una delle sue specialità più importanti, la Polizia stradale. Cultura della sicurezza vuol dire soprattutto agire, in base alle proprie responsabilità e competenze, in modo preventivo: "prima" è meglio di "presto".
E' seguita la tavola rotonda che ha toccato aspetti tecnici operativi, indicando le possibili strategie di intervento, alla quale hanno partecipato Giandomenico Protospataro, vicequestore della Polizia di Stato, Mauro Vegni, responsabile del ciclismo per RCS Sport, Luigi Altamura, Comandante Polizia Municipale di Verona e Referente ANCI per la sicurezza, il consigliere nazionale Gianantonio Crisafulli, referente del Settore Amatoriale FCI, Ivan Piol, della GS Sportful Dolomiti Race, Alessandro Spada, della GF Nove Colli, e Vittorio di Santo, responsabile della sicurezza per la 1000 Miglia.

https://www.federciclismo.it/it/article/2019/10/19/organizzare-oggi-la-sicurezza-passa-per-la-cultura-e-rispetto-delle-re/4aa138ea-2f9a-420d-bdfa-6d27d2fe42b7/

sala bologna

 

Stampa

CAMPIONATO NAZIONALE G. F. MTB (6^ PROVA AGROPONTINOCIOCIARO)

72634264 2461099787277835 868513262801518592 n campione gf mtb S2

 

Arce (FR) In collaborazione tra il C.P. CSAIn e Circolo Bocciofilo “G.Corsetti” in particolare in stretta sinergia con il Presidente Antonio Marcoccio e Mario Bove, nonché con il patrocinio della locale amministrazione comunale, si è tenuta la manifestazione “Conosciamo Monte Grande”, alla sua seconda edizione, valida quale 6^ prova del Torneo Agropontinociociaro MTB che,  ha anche assegnato i tioli nazionali di GF MTB.

La gara, al fine di garantire tutti i canoni di adeguata assistenza ai partecipanti, si è disputata in un circuito locale di 6,150 km, inanellato intorno   alle pendici di Monte Grande. L’impegnativo tacciato è stato ripetuto sette volte per totali di 43 km, con un dislivello per giro di 220 mt, per complessivi 1540 mt.  Nonostante si fosse ad ottobre inoltrato, l’assolata giornata a messo a dura prova i concorrenti, anche con diversi ritiri.

Subito dopo la partenza a prendere decisamente la testa è Maurizio Iacovacci ma, nei giri successivi son i i più esperti De Santis, Cappelli e Pensiero a dare spettacolo, con quest’ultimo che negli ultimi due giri fa prevalere la sua maggiore attitudine alle lunghe distanze. La gara, assegnando i tioli nazionali,  ha conseguentemente visto una gara nella gara, con particolare attenzione tra i tesserati CSAIn, tutti schierati e individuabili con specifici pettorali di categoria.  

Ordine di arrivo

La cerimonia di premiazione, preceduta dall’abbondante pasta party per atleti e accompagnatori, si   tenuta alla presenza del Vice Sindaco del Comune di Arce dott.ssa Sara Petrucci, del Presidente Marcoccio e soci del circolo, nonchè dell’apparato del C.P. CSAin, con il Presidente Saccoccio che oltre ai ringraziamenti di rito ha messo in evidenza peculiari aspetti dell’Ente in previsione del 2020.

a cura di Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Questi i campioni nazionali GF MTB

JUNIOR                               NUNZIANTE GIOVANNI

SENIOR 1                            MIRKO PANNONE

SENIOR 2                           MASSIMO ZIBELLINI (presente in foto singola) 

VETRERANI 1                    LORENZO BONSIGNORI              

VETERANI 2                       FRANCESCO PAPA

GENLEMAN 1                     PASQUALE RUSSO

GENTLEMAN 2                   ERASMO CAMMARONE

SUPER. G                           NUNZIANTE PAOLO

 

Rassegna fotografica: https://www.facebook.com/loreto.grimaldi.1/media_set?set=a.3141239165918050&type=3

https://www.facebook.com/CircuitoAgroPontinoCiociaroMTB/?

72693457 3141309709244329 3326475698582847488 n

 

 

CSAIn sostiene

LEGA FILO DORO   ROBERTA FOR C  

ffc   duchenne

News

CsainTessera

CASELLARIO SANZIONATI

Le news dai comitati

Gare & Manifestazioni

Affiliazione e Tesseramento

Download

Rubriche

Area Riservata

C.S.A.In.

logoCSAIn

Collegamenti

endurance tour


csainperilsociale


 

logoTempoSport


IL CICLISMO AMATORI


CONI ENTE DI PROMOZIONE x web 2


logo EFCS


CIP

C.O.N.I. European Federation for Company Sport Comitato Italiano Paraolimpico

logo csain_64

C.S.A.IN.

Viale dell'Astronomia, 30 - 00144 Roma
tel 06.54221580 - 06.5918900 - 06.54220602
fax 06.5903242 - 06.5903484

Privacy Policy