NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
seguici anche su facebook.com/csain.ciclismo seguici anche su facebook.com/ciclismocsain
Stampa

CAMPIONATO NAZIONALE GRAN FONDO MTB 2018

 campioni nazionali gf mtb

 

26 Agosto 2018, gran fondo day, la Sicilia è pronta per dare lustro all’evento Nazionale dell‘ente CSAIn, che ha avuto luogo ad Antillo in provincia di Messina.

La asd Enerwolf, il comitato CSAIn Regionale Sicilia e quello di Messina hanno preparato tutto al top. Per la cittadina di Antillo è stato un giorno di festa, un plauso alla popolazione che per la riuscita della gara ha aiutato, incitato e dato piena disponibilità. Le iscrizioni aperte alle ore 7.00 si sono concluse con quasi 200 ciclisti sulla griglia di partenza. Il comune di Antillo, che è stato partner dell’evento ha aiutato gli organizzatori mettendo a disposizione oltre alla location anche le forze dell’ordine e i volontari. Molti i servizi per gli atleti dal soggiorno a prezzi stracciati al lavaggio bici e docce. E i tantissimi ospiti che hanno incitato i propri beniamini, hanno trovato anche tanti servizi pure per loro. Piscina, giochi per i più piccoli e una pineta attrezzata per i pic-nic.

Ma passiamo alla gara: partenza puntuale alle ore 10.00 sia per chi doveva affrontare i 42 km del lungo, che per i restanti che avrebbero affrontato 32 km del percorso corto.

Percorso interamente sterrato con una lunga salita di circa 18 km e lunghi sali e scendi veloci che hanno riportato gli atleti al paese. La prima ora ha visto imperversare il tipico caldo dell’isola della Trinacria, ma fortunatamente, lungo il percorso molti castagneti portavano rinfresco agli atleti. Ma come succede ultimante un cambio repertino delle condizioni meteo, ha portato nuvole con scosci di acqua, brevi e non intensi, per molti è stato modo di rinfrescarsi un po' lungo la salita. Dopo 18 km, al gp della montagna i primi a scollinare sono stati Santoro Paolo subito dietro Parisi Angelo e Campailla Davide.

Dal punto piu alto, a oltre 1200 mt sul livello del mare del GP della Montagna, si poteva scorgere il lungo serpentone colorato dalle maglie degli atleti che ascendevano lungo le vallate dei Peloritani. 4 sono stati i punti di approvvigionamento, lungo il percorso, che vedeva salite senza pendenze eccessive, ma continue, intervallate da discese molto veloci.

La gara ha visto molti ritiri, tra cui il leader Santoro che ha dovuto lasciare al 20 Km per foratura ed il forte Nucera che aveva traghettato con l’intensione di indossare la maglia tricolore.

Vediamo al traguardo come primo della gran fondo Parisi Angelo della asd Team Jonica Megamo in 2h e della media Sottile Francesco della ASD Enerwolf in 1h e 45m, a seguire gli altri. Un plauso speciale a Cosimo Impellizzeri della asd Ciclo Tyndaris che a quasi 80 anni ha tagliato il traguardo in soli 2h.40m ed ha potuto conquistare la maglia nella sua categoria.

I campioni nazionali sono:

Debuttante: Sottile Francesco asd Enerwolf.

Super G.A. Ventura Giovanni ASD MTB Club Vittoria

Super G.B. Impellizzeri Cosimo ASD Ciclo Tyndaris

Donna B. Sidoti Arianna ASD MTB Club Vittoria

Junior: La Malfa Federico ASD Enerwolf.

Senior 1: Interlici Giuseppe ASD MTB Club Vittoria

Senior 2: Prestandrea Simone ASD Enerwolf.

Veterani 1: Rubino Francesco ASD MTB Noto

Veterani 2: Campailla Davide ASD MTB Club Vittoria

Gentleman 1: Mercante Carmelo ASD MTB Vittoria

Gentleman 2: Aricò Francesco ASD Enerwolf

Complimenti ai 30 team che hanno portando tanti ciclisti ad onorare la gara. Alle ore 15.00 con la premiazione e la consegna delle maglie si è conclusa questa giornata di festa.

Video della manifestazione: https://www.youtube.com/watch?v=UaiXWIJliaA&feature=youtu.be

 

CLASSIFICA 

 

 

Stampa

La quarantaseiesima edizione del Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia CSAIn si terrà dal 9 all’ 11 agosto 2019.

051 9152

 

Nevio Cipriani, patron dell’evento friulano che si tiene sotto l’egida di CSAIn ha reso nota oggi la data della prossima edizione della gara a tappe che conserva il format, tre tappe, dell’edizione che si è chiusa dodici giorni fa a Venzone (Udine).

“Voglio ringraziare i 125 ciclisti che hanno partecipato alla gara di quest’anno, i sindaci e le pro loco dei comuni di Palmanova, Montenars e Venzone, l’ente di promozione sportiva CSAIn, il collegio di giuria presieduto da Elisa Cinzia Zoggia, la direzione di corsa con Giampiero Bonato, il giornalista Fabio Molinari e tutti i volontari e associazioni che hanno fornito i servizi. Organizzare una gara a tappe come la nostra è sempre più difficile e impegnativo – sottolinea Cipriani –ringrazio le aziende che ogni anno sostengono la nostra opera organizzativa e seguono con interesse l’evento. Quest’anno oltre cinquanta persone tra accompagnatori e familiari hanno scelto il Friuli per condividere l’emozione della partecipazione dei propri cari, ma anche per conoscere questa splendida regione, le sue bellezze architettoniche e naturali. Nel 2019 cercheremo di strutturare proposte turistiche articolate, per riuscire a soddisfare le esigenze di tutti ciclisti e accompagnatori. Noi crediamo nel Giro, come volano per il turismo e la promozione del territorio e siamo aperti a collaborazioni con aziende private per la crescita dell’evento e il coinvolgimento di tutti i settori che rappresentano il mondo amatoriale”

 

Stampa

CONCLUSO IL 45^ GIRO CICLISTICO INTERNAZIONALE DEL Friuli Venezia Giulia

 

maglie giro delfriuli

cipriani

star gruppo

presidente di giuria

arrivo

Lo sloveno MatejLovse è il quarantacinquesimo vincitore della gara a tappe friulana

Tavagnacco (Udine) - La quarantacinquesima edizione del Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia CSAIn prende il via per l’undicesimo anno consecutivo dal Centro Commerciale Friuli. Oltre 130 partecipanti hanno dato vita alla prima tappa dell’evento voluto da Nevio Cipriani che si è conclusa nella città fortezza di Palmanova, con il successo dell’aostano Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini). La tappa è stata caratterizzata da una fuga di un drappello costituito da undici ciclisti con Federico Vilella, Maurizio Anzalone e Roberto Faroni (System Cars), Federico Dal Pont (Team Friuli Sanvitese), MitjaOter (De Luca), Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team), Cristian Luisotto (Eurovelo Cicli), Federico Costa (Iperlando), MatejLovse (Tus Team), oltre naturalmente al vincitore.

Cuaz veste la prima maglia rosa di questa entusiasmante edizione del Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn.

Seconda tappa. Sono le 5,30 di sabato mattina quando la terra trema a Cavazzo Carnico in provincia di Udine, luogo in cui l’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia (Ingv) ha individuato l’ipocentro della scossa ad una profondità di 13 chilometri. Un terremoto di magnitudo 3,9, seguito da altre scosse minori che non hanno procurato danni a persone o cose, ma la scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione.

Il Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn si svolgerà sino a domenica proprio nelle terre colpite dal tremendo sisma del 6 maggio 1976 che devastò diversi comuni delle province di Udine e Pordenone, provocando ben 990 morti soltanto in territorio italiano. Epicentro della scossa distruttiva tra Gemona del Friuli e Artegna.

Un ricordo ancora vivo nelle mente delle genti di questa terra. Un ricordo che non potrà mai essere cancellato anche se sono trascorsi 42 anni. La seconda tappa del Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn parte da Palmanova e arriva a Montenars, comune montano ripartito in tre frazioni, nel quale l’attesa per l’arrivo della seconda tappa dell’evento organizzato da Nevio Cipriani, aiuta a mettere in secondo piano la notizia della scossa tellurica mattutina.

In strada si lavora per allestire la zona arrivo del Giro, incontriamo un signore gentile che passeggia con il suo cane Spritz. Il sisma del 1976 può sembrare una ferita ormai chiusa, ma non lo sarà mai. Ci racconta di aver perso le sue due bambine sotto le macerie della casa e che sua moglie è stata estratta soltanto dopo alcune ore. Un dolore immenso affrontato con compostezza e determinazione, soprattutto poche settimane dopo il sisma quando è iniziata l’opera di ricostruzione: “Sono rientrato in casa mia, dopo soltanto un anno da quel 6 maggio 1976″.

Il sole si fa largo tra le nuvole e porta un’espressione di distensione nel viso degli abitanti delle tre frazioni del comune che ricevono telefonate di amici e parenti preoccupati per la notizia del terremoto. Uno striscione appeso nella struttura che ospita il pasta party della manifestazione ricorda che in questo comune nel 2016 arrivò anche la seconda tappa del Giro Rosa, Giro d’Italia femminile, per ricordare i 40 anni trascorso dal disastroso evento sismico.

Il sindaco di Montenars, Claudio Sandruvi, non fa mancare il suo apporto sin dalle prime ore del mattino coordinando l’aspetto organizzativo della manifestazione sportiva che riguarda il comune ospitante.

Sono le 13, nelle case si incrociano coltelli e forchette per consumare il lauto pasto giornaliero, mentre i protagonisti del Giro, iniziano ad affrontare l’asperità che presenta tratti con pendenze del 16%, e porterà i ciclisti al traguardo di questa seconda frazione.

Alcuni partecipanti durante gli ottanta chilometri di gara che hanno preceduto il finale si son resi protagonisti di allunghi e fughe, ma l’impegnativa salita spaventa e il gruppo si presenta compatto ai suoi piedi. La maglia rosa Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini), sa che dovrà cedere le insegne di leader della classifica generale, questo genere di salite non è il suo territorio ideale. Ma stringe i denti per limitare i danni e andrà a chiudere al quinto posto a 31” dal vincitore della frazione, Andrea Molini.

Il ciclista aponense allunga per fare il vuoto alle sue spalle e guadagna una decina di secondi. L’unico in grado di rispondere alla sua azione è lo sloveno MatejLovse (Tus Team) che lo scorso anno chiuse il giro al secondo posto alle spalle di Igor Zanetti, ieri sfortunato protagonista di una caduta che lo ha costretto al ritiro dopo i primi nove chilometri di gara.

Lovse si accorge che Cuaz, in rosa, sale con il suo passo senza forzare, ha accumulato ben più dei quattro secondi utili a vestire le insegne di leader, quando decide di lanciarsi all’inseguimento del battistrada, ma a cento metri dal traguardo desiste. Molini va a conquistare il prestigioso e meritato successo.

Domani indosserà la maglia verde di leader dei GPM, una delle tre classifiche che vede al comando Lovse.

Al terzo posto lo spagnolo Oter Quintana Alberto (GrupoDeportivoOrq) che precede Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) e Wladimir Cuaz. Grazie a questo piazzamento Bianchin supera in classifica Cuaz raggiungendo il secondo posto della generale con 5” di vantaggio sul ciclista aostano.

Tra le donne si impone Anastasia Mazzolin (CT Friuli) davanti a Barbara Duse (Alabarda Bike Team).

Terza tappa. Lo scorso anno ha chiuso il Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn con un solo secondo di ritardo dal vincitore assoluto Igor Zanetti. Quest’anno dopo il ritiro del veneziano di Dolo, portacolori della Scott Team Granfondo, caduto al nono chilometro di gara della prima tappa, lo sloveno MatejLovse (TusTeam) ha conquistato con autorità questa entusiasmante edizione dello storico evento organizzato da Nevio Cipriani.

Sul secondo gradino del podio della classifica generale è salito Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) che ha chiuso le tre tappe con un ritardo di 21” dal vincitore.

Terzo l’aostano Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini), vincitore della prima tappa e maglia rosa per un giorno.

La terza ed ultima tappa del Giro è stata vinta dallo sloveno GregaSetrajcic (JB Team Novo Mesto) che ha regolato in volata Andrea Molini (Team Friuli Sanvitese) vincitore della tappa di Montenars e Salvatore Mirko Sardo (Team Professional Bike).

Lo splendido centro di Venzone ha ospitato la cerimonia di premiazione finale del circuito e l’assegnazione delle maglie del 45° Giro del Friuli CSAIn. Maglia rosa, simbolo del leader della classifica assoluta a tempo è stata consegnata a MatejLovse (Tus Team). Maglia ciclamino (classifica a punti) Andrea Molini (Team Friuli) che conquista anche la maglia verde simbolo dei leader della classifica GPM. Gabriele Facco (Team Eppinger) è il miglior ciclista friulano e indossa la maglia bianca.

Tra le donne il successo finale è stato conquistato da Barbara Duse (Alabarda Bike Team).

Classifica finale assoluta del Giro maglia rosa

 

1

109

 SLO

LOVSE MATEJ

 

TUS TEAM

7:19'33 

   

2

69

 ITA

BIANCHIN ALESSANDRO

 

SPEZZOTTO BIKE TEAM

7:19'54 

21 

 

3

11

 ITA

CUAZ WLADIMIR

 

G.S. CICLI LUCCHINI

7:19'59 

26 

 

4

79

 ITA

FACCO GABRIELE

 

TEAM EPPINGER

7:20'14 

41 

 

5

52

 ITA

DAL PONT FEDERICO

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

7:21'21 

1'48 

 

6

41

 ITA

ANZALONE MAURIZIO

 

ASD SYSTEM CARS

7:21'27 

1'54 

 

7

71

 ITA

ZARDELLO IVAN

 

SPEZZOTTO BIKE TEAM

7:21'27 

1'54 

 

8

33

 ITA

DONATELLO RICCARDO

 

ASD SANT LUIS ZEN

7:21'53 

2'20 

 

9

39

 ITA

VILELLA FEDERICO

 

ASD SYSTEM CARS

7:21'54 

2'21 

 

10

30

 ITA

CHIMINELLO ANDREA

 

SPEZZOTTO BIKE TEAM

7:22'06 

2'33 

 

11

7

 ITA

TROVARELLI FABRIZIO

 

ASD BIKELAB

7:22'46 

3'13 

 

12

51

 ITA

MOLINI ANDREA

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

7:22'53 

3'20 

 

13

115

 ESP

OTER QUINTANA ALBERTO

 

GRUPO DEPORTIVO ORQUIN

7:23'30 

3'57 

 

14

58

 SLO

HREN ALES

 

ASD CICLI SPEZZOTTO DREAM

7:24'06 

4'33 

 

15

77

 ITA

CEFUTA TOMAZ

 

TEAM EPPINGER

7:24'10 

4'37 

 

16

72

 ITA

PENDINI ANDREA

 

CORRATEC MTB BIKE

7:24'16 

4'43 

 

17

104

 SLO

OTER MITJA

 

ASD GS DE LUCA

7:24'18 

4'45 

 

18

107

 SLO

SETRAJCIC GREGA

 

JB TEAM NOVO MESTO

7:24'21 

4'48 

 

19

25

 ITA

SARDO MIRKO SALVATORE

 

TEAM PROFESSIONAL BIKE

7:24'22 

4'49 

 

20

76

 ITA

POZZECCO DANIEL

 

TEAM EPPINGER

7:24'22 

4'49 

 

21

106

 SLO

SIKOSEK GREGOR

 

JB TEAM NOVO MESTO

7:24'26 

4'53 

 

22

40

 ITA

FARONI ROBERTO

 

ASD SYSTEM CARS

7:24'27 

4'54 

 

23

53

 ITA

BORTOTTO FRANCESCO

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

7:24'41 

5'08 

 

24

112

 SLO

ZUPANIC JANEZ

 

IZVIR VIPAVA

7:24'57 

5'24 

 

25

49

 ITA

DE STEFANO MARCO

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

7:25'01 

5'28 

 

26

61

 ITA

COSTA FEDERICO

 

ASD IPERLANDO

7:25'03 

5'30 

 

27

26

 ITA

ULLIANA DAVIS

 

AVIS GLS

7:25'10 

5'37 

 

28

96

 SLO

DRAK SLER ANDREJ

 

SD KOLOKA KK

7:25'17 

5'44 

 

29

128

 SLO

MAROLT ZIGA

   

7:25'37 

6'04 

 

30

21

 ITA

ZAMBOLIN SANDRO

 

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

7:26'46 

7'13 

 

31

46

 ITA

AVI GIULIANO

 

ASD BREN TEAM TRENTO

7:27'41 

8'08 

 

32

34

 ITA

FORIN SIMONE

 

SC PADOVANI

7:27'56 

8'23 

 

33

47

 ITA

CHISTE FRANCO

 

ABICI

7:28'00 

8'27 

 

34

59

 SLO

ALIC MIHA

 

ASD CICLI SPEZZOTTO DREAM

7:28'00 

8'27 

 

35

89

 SLO

VOLARIC MILKO

 

KK SOCA KOBARID

7:28'14 

8'41 

 

36

63

 ITA

FORGIARINI SIMONE

 

ASD GS DE LUCA

7:28'28 

8'55 

 

37

35

 ITA

BATTISTELLO DAVIDE

 

ASD SAN BORTOLO

7:28'43 

9'10 

 

38

84

 ITA

VISINTIN ALAN

 

ASD ZULIANI

7:28'57 

9'24 

 

39

113

 SLO

PRELC BOSTJAN

 

IZVIR VIPAVA

7:29'26 

9'53 

 

40

20

 ITA

MICOLI ALESSIO

 

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

7:29'27 

9'54 

 

41

42

 ITA

MASCHERONI MICHELE

 

ASD SYSTEM CARS

7:30'11 

10'38 

 

42

111

 SLO

KOVAC MATJAZ

 

IZVIR VIPAVA

7:30'17 

10'44 

 

43

8

 ITA

BISONNI CRISTIAN

 

ASD BIKELAB

7:30'54 

11'21 

 

44

118

 SLO

MITJA KLAVORA

 

JB TEAM NOVO MESTO

7:30'58 

11'25 

 

45

12

 ITA

FERROD FABIO

 

G.S. CICLI LUCCHINI

7:30'59 

11'26 

 

46

86

 SLO

DRASKIC TINE

 

BTC CITY LJUBJANA

7:31'02 

11'29 

 

47

6

 ITA

COSTANTINI ALESSANDRO

 

ASD CENTER BIKE

7:31'03 

11'30 

 

48

110

 SLO

PREMRN LUCJAN

 

IZVIR VIPAVA

7:31'04 

11'31 

 

49

74

 

SIMIC DRAGOSLAV

 

TEAM EPPINGER

7:31'09 

11'36 

 

50

87

 ITA

ROLFF PAOLO

 

ASD GRADO X SPORT

7:31'12 

11'39 

 

51

23

 ITA

LENARDUZZI GIULIANO

 

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

7:31'14 

11'41 

 

52

70

 ITA

SANTELIA CRESCENZO

 

SPEZZOTTO BIKE TEAM

7:31'17 

11'44 

 

53

38

 ITA

PINTON MIRKO

 

ASD NEWSCICLISMO.COM

7:31'31 

11'58 

 

54

95

 ITA

IZZO ANTONIO

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

7:31'37 

12'04 

 

55

48

 ITA

FORNO THOMAS

 

ASD BIKE TUENNO

7:31'43 

12'10 

 

56

119

 SLO

MATEJ MERCINA

 

JB TEAM NOVO MESTO

7:31'44 

12'11 

 

57

116

 SLO

ROK GOLOB

 

JB TEAM NOVO MESTO

7:31'46 

12'13 

 

58

5

 ITA

BENCIVENGA ALFREDO

 

ASD CENTER BIKE

7:31'49 

12'16 

 

59

127

 SLO

HOSTNIK ANDRAZ

 

BTC CITY LJUBJANA

7:32'19 

12'46 

 

60

82

 ITA

IACOVIELLO GIANNI

 

ASD GRUPPO CICLISTICO CUC

7:32'30 

12'57 

 

61

28

 ITA

DE BASTIANI ALEX

 

ASD AI ZEI SPORTISSIMO

7:32'32 

12'59 

 

62

15

 ITA

COMELLI MASSIMO

 

TEAM ISONZO AMATORI

7:33'06 

13'33 

 

63

117

 SLO

MATEJ HORVAT

 

JB TEAM NOVO MESTO

7:33'41 

14'08 

 

64

64

 ITA

BENEDETTI TIZIANO

 

ASD TEAM PINARELLO

7:34'19 

14'46 

 

65

129

 ITA

RAVAIOLI IVAN

 

ASD G.S. EROVELOCLCLI

7:34'20 

14'47 

 

66

108

 SLO

KRAVOS MATEJ

 

TUS TEAM

7:34'27 

14'54 

 

67

97

 SLO

LAH GREGOR

 

BTC CITY LJUBJANA

7:34'28 

14'55 

 

68

55

 ITA

PACE LEONARDO

 

ASD CICLI SPEZZOTTO DREAM

7:35'52 

16'19 

 

69

50

 ITA

CASSIN MARCELLO

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

7:36'00 

16'27 

 

70

94

 ITA

COGNOLATO NICOLA

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

7:37'15 

17'42 

 

71

68

 ITA

GUGLIELMI ROCCO

 

MARMO PLATANO

7:37'49 

18'16 

 

72

105

 SLO

PAJEK ROK

 

JB TEAM NOVO MESTO

7:37'54 

18'21 

 

73

9

 ITA

CHIALASTRI MARCO

 

ASD BIKELAB

7:39'04 

19'31 

 

74

73

 ITA

STASI ALFONSO

 

ASD CARNIA BIKE

7:41'11 

21'38 

 

75

92

 ITA

MARTINELLO DANILO

 

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

7:42'06 

22'33 

 

76

13

 ITA

VENTURA SIMONE

 

G.S. CICLI LUCCHINI

7:42'26 

22'53 

 

77

29

 ITA

MAZZUCCO MICHELE

 

ASD AI ZEI SPORTISSIMO

7:42'26 

22'53 

 

78

123

 AUT

SINZINGER ALOIS

 

RC FITSTORE 24

7:43'00 

23'27 

 

79

124

 ITA

MION RICCARDO

 

ASD BYKE TEAM FONTANELLE

7:43'01 

23'28 

 

80

83

 ITA

REFI MATTIA

 

ASD ZULIANI

7:44'04 

24'31 

 

81

60

 ITA

MININEL MARIO

 

ASD CICLI SPEZZOTTO DREAM

7:44'13 

24'40 

 

82

56

 ITA

STABILE LUCA

 

ASD CICLI SPEZZOTTO DREAM

7:46'21 

26'48 

 

83

43

 ITA

CHIAPPUCCI CLAUDIO

 

ASD SYSTEM CARS

7:47'41 

28'08 

 

84

31

 ITA

GRATTON GIORGIO

 

BEERBANTY FACTORY RACING

7:50'09 

30'36 

 

85

103

 SLO

HERMANUS MJTIA

 

ASD GS DE LUCA

7:50'20 

30'47 

 

86

81

 ITA

RECCHIA MARCO

 

BODY EVIDENCE

7:50'26 

30'53 

 

87

78

 SRB

PAPIC EMIL

 

TEAM EPPINGER

7:50'33 

31'00 

 

88

90

 SLO

KOREN GASPER

 

KK SOCA KOBARID

7:50'34 

31'01 

 

89

19

 ITA

TURCO LUCA

 

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

7:50'35 

31'02 

 

90

57

 ITA

BOSMA PAOLO

 

ASD CICLI SPEZZOTTO DREAM

7:50'36 

31'03 

 

91

27

 ITA

ROLD FABIO

 

ASD AI ZEI SPORTISSIMO

7:50'49 

31'16 

 

92

98

 ITA

IOB ERIK

 

TEAM DAMA CYCLING

7:51'26 

31'53 

 

93

45

 ITA

LORENZON RICCARDO

 

ASD FAUSTO COPPI POLYGLASS MAPEI

7:51'53 

32'20 

 

94

80

 ITA

TOMMASINI STEFANO

 

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

7:54'01 

34'28 

 

95

102

 SLO

OVEN JAKA

 

BTC CITY LJUBJANA

7:59'50 

40'17 

 

96

93

 ITA

COMPARIN CRISTIAN

 

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

7:59'56 

40'23 

 

97

75

 

MARINKOVIC MIODRAG

 

TEAM EPPINGER

8:01'37 

42'04 

 

98

22

 ITA

DELLA MORA ROBERTO

 

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

8:07'48 

48'15 

 

99

44

 ITA

PICCO STEFANO

 

ASD UC CIVIDALESI

8:09'35 

50'02 

 

100

18

 ITA

TISIOT MANUEL

 

CTFRIULI

8:10'34 

51'01 

 

Classifica generale finale GPM maglia verde

1

51

 ITA

MOLINI ANDREA

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

34 

   

2

109

 SLO

LOVSE MATEJ

 

TUS TEAM

32 

   

3

69

 ITA

BIANCHIN ALESSANDRO

 

SPEZZOTTO BIKE TEAM

26 

   

4

115

 ESP

OTER QUINTANA ALBERTO

 

GRUPO DEPORTIVO ORQUIN

23 

   

5

11

 ITA

CUAZ WLADIMIR

 

G.S. CICLI LUCCHINI

20 

   
                 

Classifica generale finale a punti maglia ciclamino

1

51

 ITA

MOLINI ANDREA

 

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

45 

   

2

109

 SLO

LOVSE MATEJ

 

TUS TEAM

45 

   

3

11

 ITA

CUAZ WLADIMIR

 

G.S. CICLI LUCCHINI

37 

   

4

69

 ITA

BIANCHIN ALESSANDRO

 

SPEZZOTTO BIKE TEAM

30 

   

5

107

 SLO

SETRAJCIC GREGA

 

JB TEAM NOVO MESTO

25 

   
                 

Classifica generale finale per team

 

1

   

SPEZZOTTO BIKE TEAM

22:03'27 

   

2

   

ASD SYSTEM CARS

22:07'48 

4'21 

 

3

   

TEAM EPPINGER

22:08'46 

5'19 

 

4

   

ASD TEAM FRIULI SANVITESE

22:08'53 

5'26 

 

5

   

JB TEAM NOVO MESTO

22:19'45 

16'18 

 

6

   

IZVIR VIPAVA

22:24'39 

21'12 

 

7

   

ASD CICLI SPEZZOTTO DREAM

22:25'49 

22'22 

 

8

   

ASD CHIARCOSSO HELP HAITI

22:27'27 

24'00 

 

9

   

ASD BIKELAB

22:32'44 

29'17 

 

10

   

G.S. CICLI LUCCHINI

22:33'29 

30'02 

 

11

   

BTC CITY LJUBJANA

22:37'49 

34'22 

 

12

   

ASD GS DE LUCA

22:43'06 

39'39 

 

13

   

ASD AI ZEI SPORTISSIMO

23:05'47 

1:02'20 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Stampa

2^ TAPPA GIRO CICLISTICO INTERNAZIONALE Friuli Venezia Giulia 2018

 

 

 Fonte: http://www.radiocorsaweb.it/

Montenars (Udine) – Sono le 5,30 di sabato mattina quando la terra trema a Cavazzo Carnico in provincia di Udine, luogo in cui l’Istituto Nazionale Geofisica e Vulcanologia (Ingv) ha individuato l’ipocentro della scossa ad una profondità di 13 chilometri. Un terremoto di magnitudo 3,9, seguito da altre scosse minori che non hanno procurato danni a persone o cose, ma la scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione.

Il Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn si svolgerà sino a domenica proprio nelle terre colpite dal tremendo sisma del 6 maggio 1976 che devastò diversi comuni delle province di Udine e Pordenone, provocando ben 990 morti soltanto in territorio italiano. Epicentro della scossa distruttiva tra Gemona del Friuli e Artegna.

Un ricordo ancora vivo nelle mente delle genti di questa terra. Un ricordo che non potrà mai essere cancellato anche se sono trascorsi 42 anni. La seconda tappa del Giro del Friuli Venezia Giulia CSAIn parte da Palmanova e arriva a Montenars, comune montano ripartito in tre frazioni, nel quale l’attesa per l’arrivo della seconda tappa dell’evento organizzato da Nevio Cipriani, aiuta a mettere in secondo piano la notizia della scossa tellurica mattutina.

In strada si lavora per allestire la zona arrivo del Giro, incontriamo un signore gentile che passeggia con il suo cane Spritz. Il sisma del 1976 può sembrare una ferita ormai chiusa, ma non lo sarà mai. Ci racconta di aver perso le sue due bambine sotto le macerie della casa e che sua moglie è stata estratta soltanto dopo alcune ore. Un dolore immenso affrontato con compostezza e determinazione, soprattutto poche settimane dopo il sisma quando è iniziata l’opera di ricostruzione: “Sono rientrato in casa mia, dopo soltanto un anno da quel 6 maggio 1976″.

Il sole si fa largo tra le nuvole e porta un’espressione di distensione nel viso degli abitanti delle tre frazioni del comune che ricevono telefonate di amici e parenti preoccupati per la notizia del terremoto. Uno striscione appeso nella struttura che ospita il pasta party della manifestazione ricorda che in questo comune nel 2016 arrivò anche la seconda tappa del Giro Rosa, Giro d’Italia femminile, per ricordare i 40 anni trascorso dal disastroso evento sismico.

Il sindaco di Montenars, Claudio Sandruvi, non fa mancare il suo apporto sin dalle prime ore del mattino coordinando l’aspetto organizzativo della manifestazione sportiva che riguarda il comune ospitante.

Sono le 13, nelle case si incrociano coltelli e forchette per consumare il lauto pasto giornaliero, mentre i protagonisti del Giro, iniziano ad affrontare l’asperità che presenta tratti con pendenze del 16%, e porterà i ciclisti al traguardo di questa seconda frazione.

Alcuni partecipanti durante gli ottanta chilometri di gara che hanno preceduto il finale si son resi protagonisti di allunghi e fughe, ma l’impegnativa salita spaventa e il gruppo si presenta compatto ai suoi piedi. La maglia rosa Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini), sa che dovrà cedere le insegne di leader della classifica generale, questo genere di salite non è il suo territorio ideale. Ma stringe i denti per limitare i danni e andrà a chiudere al quinto posto a 31” dal vincitore della frazione, Andrea Molini.

Il ciclista aponense allunga per fare il vuoto alle sue spalle e guadagna una decina di secondi. L’unico in grado di rispondere alla sua azione è lo sloveno Matej Lovse (Tus Team) che lo scorso anno chiuse il giro al secondo posto alle spalle di Igor Zanetti, ieri sfortunato protagonista di una caduta che lo ha costretto al ritiro dopo i primi nove chilometri di gara.

Il video della caduta di Igor Zanetti

Lovse si accorge che Cuaz, in rosa, sale con il suo passo senza forzare, ha accumulato ben più dei quattro secondi utili a vestire le insegne di leader, quando decide di lanciarsi all’inseguimento del battistrada, ma a cento metri dal traguardo desiste. Molini va a conquistare il prestigioso e meritato successo.

Intervista al vincitore della seconda tappa, Andrea Molini

Domani indosserà la maglia verde di leader dei GPM, una delle tre classifiche che vede al comando Lovse.

Intervista alla maglia rosa Matej Lovse

Al terzo posto lo spagnolo Oter Quintana Alberto (Grupo Deportivo Orq) che precede Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) e Wladimir Cuaz. Grazie a questo piazzamento Bianchin supera in classifica Cuaz raggiungendo il secondo posto della generale con 5” di vantaggio sul ciclista aostano.

Tra le donne si impone Anastasia Mazzolin (CT Friuli) davanti a Barbara Duse (Alabarda Bike Team).

La tappa di domani, Montenars – Venzone, 101 chilometri chiuderà questa 45° edizione del Giro Ciclistico Friuli Venezia Giulia CSAIn. Tutti gli avversari dello sloveno Lovse, sono coscienti del suo valore, ma questa consapevolezza rappresenta per loro uno stimolo in più a reagire e tentare la fuga per la vittoria.  E’ una tappa ondulata che offre l’opportunità di attaccare Lovse, ma anche allo stesso ciclista sloveno l’opportunità di far valere le sue doti atletiche.

Il video realizzato da Atlantide Videoservice

Le maglie dopo la seconda tappa del Giro Friuli CSAIn:

Maglia rosa (classifica generale a tempo): Matej Lovse (Tus Team)

Maglia Ciclamino (classifica a punti): Matej Lovse (Tus Team). Indossa Wladimir Cuaz (Cicli Lucchini)

Maglia Verde (classifica GPM): Matej Lovse (Tus Team). Indossa Andrea Molini (Team Friuli Sanvitese)

Maglia Bianca (miglior friulano classifica a tempo): Andrea Chiminello  (Spezzotto Bike Team)

Ordine arrivo seconda tappa Palmanova Montenars 

1°) Molini Andrea (Team Friuli)

2°) Lovse Matej (Tus Team) a 2″

3°) Oter Quintana Alberto (Grupo Deportivo Orq) a 10″

4°) Bianchin Alessandro (Spezzotto Bike Team) a 14″

5°) Cuaz Wladimir (Cicli Lucchini) a 31″

109°) Anastasia Mazzolin (CT Friuli)

110°) Barbara Duse (Alabarda Bike Team)

Classifica generale a tempo (maglia rosa)

1°) Lovse Matej (Tus Team) 5ore 02’54

2°) Bianchin Alessandro (Spezzotto Bike Team) a 21″

3°) Cuaz Wladimir (Cicli Lucchini) a 26″

4°) Facco Gabriele (Team Eppinger) a 40″

5°) Costa Federico (Iperlando) a 1’28”

CLASSIFICAhttp://ciclismo.ficr.it/default.asp?p=Ym9keV9yZXN1bHRzLmFzcD9wX0Fubm89MjAxOCZwX0NvZGljZT0xMDEmcF9HYXJhPTEwJnBfVGFwcGE9MiZwX0xpbmd1YT1JVEE

 

 

 

 

Stampa

1^ TAPPA GIRO INTERNAZIONALE DEL Friuli Venezia Giulia 2018

 38817948 2029665224014571 8288092429400145920 o

 

L’aostano Wladimir Cuaz (Gs Cicli Lucchini) si aggiudica in volata la prima tappa del 45° Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia davanti allo sloveno Matej Lovse e Federico Costa (Iperlando). Per il portacolori della Cicli Lucchini è la sesta vittoria conquistata in questa stagione (quattro cronoscalate e due gare in linea).

“Nella prima fase di gara hanno allungato in due, io mi sono lanciato al loro inseguimento insieme ad altri due ciclisti e siamo rientrati sui battistrada. Nella fase centrale della gara, altri sei corridori si sono portati in testa andando a formare un drappello di undici unità al comando. Purtroppo non conoscevo bene i miei diretti avversari e non avendo uno spunto veloce nel finale, ho deciso di provare in più occasioni ad anticipare la volata. Nel testa a testa con Lovse sono riuscito a prevalere negli ultimi metri e conquistare questo ambito successo”.

Cuaz è la prima maglia rosa del 45° Giro Ciclistico Internazionale del Friuli Venezia Giulia. Grazie al successo assoluto in questa prima frazione ha conquistato anche la maglia ciclamino che domani sarà indossata da Matej Lovse. Alessandro Bianchin (Spezzotto Bike Team) indossa invece la maglia verde simbolo del leader della classifica dei GPM, dopo esser transitato per primo al GPM di Abbazia di Rosazzo.

Domani la seconda tappa del Giro, Palmanova – Montenars di 96,8 chilometri con l’impegnativa salita finale di tre chilometri che presenta pendenze che raggiungono anche il 18%.

 CLASSIFICAhttp://ciclismo.ficr.it/default.asp?p=Ym9keV9yZXN1bHRzLmFzcD9wX0Fubm89MjAxOCZwX0NvZGljZT0xMDEmcF9HYXJhPTEwJnBfVGFwcGE9MSZwX0xpbmd1YT1JVEE

Vi siete persi la prima tappa?
Ci pensiamo noi  In meno di tre minuti tutte le emozioni del Giro del Friuli Venezia Giulia Csain 

https://www.facebook.com/oradelciclismo/videos/2329060543800575/?t=0

 https://www.facebook.com/oradelciclismo/videos/2329114543795175/?t=106

https://www.facebook.com/oradelciclismo/videos/2328654443841185/?t=43

CSAIn sostiene

LEGA FILO DORO   ROBERTA FOR C  

ffc   duchenne

News

CsainTessera

CASELLARIO SANZIONATI

Le news dai comitati

Gare & Manifestazioni

Affiliazione e Tesseramento

Download

Rubriche

Area Riservata

C.S.A.In.

logoCSAIn

Collegamenti

endurance tour


csainperilsociale


 

logoTempoSport


IL CICLISMO AMATORI


CONI ENTE DI PROMOZIONE x web 2


logo EFCS


CIP

C.O.N.I. European Federation for Company Sport Comitato Italiano Paraolimpico

logo csain_64

C.S.A.IN.

Viale dell'Astronomia, 30 - 00144 Roma
tel 06.54221580 - 06.5918900 - 06.54220602
fax 06.5903242 - 06.5903484

Privacy Policy