NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
seguici anche su facebook.com/csain.ciclismo seguici anche su facebook.com/ciclismocsain
Stampa

PIACENZA: 2° RIVER TROPHY 2019 - Ancora maltempo ma per Elia nessuno si arrende

60287527 2298884810172441 6797610568619393024 n

60347796 2298884983505757 5375562384565862400 n

60352708 2298851996842389 5729417756466479104 n

RASSEGNA FOTOGRAFICA: https://www.facebook.com/fulvio.tonali/media_set?set=a.2298850436842545&type=3

Domenica 12 maggio la Francigena ha avuto palcoscenico Rivergaro, nota localita' piacentina della splendida Val Trebbia, per i biker un'altra giornata accompagnata ancora da forte maltempo. “Ti aspetti che in certe giornate il meteo potesse non esser dei migliori, ma questa e' la terza gara consecutiva, con pioggia e freddo e tutto sommato 3gare su 5 forse inizia ad esser troppo”.

A parlarne, poco prima della partenza, sono Maurizio e Fabio, registi di classifica e coordinatori del circuito Francigena,“mai come quest'anno il ciruito ha sopportato pioggia e fango in tale quantità, ci sono state situazioni difficili, come lo scorso anno a Mareto, dove la sera prima della gara, un temporale ha messo in criticità il percorso, abbiamo gestito in maniera, concedetemelo, esemplare la situazione e tutto filo’ per il meglio. Ma questa volta ho creduto fosse veramente troppo, il fango di Villo' senza pioggia, dai, ci sta', la pioggia torrenziale di Crotta D'Adda in piano, con terreno sabbioso, abbiamo pensato la sopporteranno, vedervi partecipare ad una gara (la terza) sotto una pioggia che non ci ha lasciato un attimo di respiro, in un fango terribile, perlopiù su di un percorso cosi difficile, ci ha stupiti e soprattutto ci ha emozionato”.

Gran lavoro per l'asd organizzatrice Vivo Sport, un grande gruppo guidato in primis da Alberto, Luigi, Ettore e Giuseppe, con al seguito circa 50 volontari. Sveglia all'alba e ricognizione urgente sul percorso, per valutarne lo stato, dopo il forte temporale della serata antecedente e le piogge che han ripreso poi nella notte incessantemente. Un percorso allestito sui colli circostanti la localita', tanta salita e tanta discesa, bellissimi passaggi panoramici, tra strade bianche e sentieri nascosti nei sottoboschi, una bellissima prova che in condizioni meteo “positive”, sarebbe stata un fiore all'occhiello, senza dubbi un “top event”. Ricognizione effettuata e subito breefing, tutti concentrati sulla mappa per trovare possibili soluzioni, la macchina organizzativa e' in moto e fermarla ormai e' tardi. Dal percorso originario, in comune accordo, vengono esclusi alcuni tratti, mentre dal programma gara che prevedeva 2 giri, viene assunta la decisone sentiti gli atleti presenti, di effettuare un giro solo. Sguardo al cielo, niente da fare nuvole e pioggia non lasciano scampo, ed i temerari ad attaccare il numero sono poco piu' di 60. Ritrovo per i concorrenti presso la struttura comunale eventi, lungo Trebbia, scelta dall'asd organizzatrice ottimale dotata di ampio parcheggio, area ben attrezzata per ristoro finale, lavaggio bike, docce al centro sportivo poco distante in paese, semplicemente dotato di ogni confort tanto desiderato dai partecipanti.

Gara valida oltre che prova Francigena e seconda del campionato provinciale Csain mtb Paicenza, e' stata la gara nel ricordo del giovane di Elia Battini, figlio di Giuseppe noto ciclista di Rivergaro e Lucia. Tutto il gruppo ha potuto conoscere Elia, trasferimento guidato dalla zona iscrizioni alla zona partenza, nel tragitto, il gruppo passando dal sottopasso a lui dedicato e' stato raffigurato mentre suona la sua amata batteria, omaggiato con un sentito ed affettuoso applauso. Si parte dopo il consueto appello, tutti insieme, gli atleti, dopo un breve tratto sviluppato nel centro del paese, salita breve su asfalto ed e' gia' e' selezione, e' “battaglia” subito dalle prime pedalate. Un percorso modificato, come anticipato dall'originario, la gara si e' sviluppata sulla distanza di 15 km con 550 metri di dislivello. Solo qualche centinaio di metri “agibili” su asfalto per uscire dal centro abitato ed immettersi nello sterrato, ed ancora i biker come primo avversario da “domare”, ancor prima dei diretti biker in gara, e' il grande fango sotto le ruote.

Condizioni particolari che per molti puo' riservare “forti difficolta' ”, pioggia incessante, vento e temperatura tra i 5-6 gradi, per diversi atleti talvolta per una poca attitudine a terreno fangoso, causa notevoli difficolta', quel fango che minaccia pedalata dopo pedalata guai meccanici, il freddo nei muscoli, una somma di particolari negativi che impediscono di esprimere al meglio le proprie capacita' atletiche, particolari che talvolta costringono al ritiro. Il dominatore e' Thomas Bergamini, giovane junior-eliteman esperto biker del team Bike&Fun, a cui pare non spaventi nulla, tale da giungere primo assoluto in soli 58 minuti, staccando di qualche minuto Stani Matteo, senior 1-M1 del team Rcr Pianeta bici, mentre chiude il podio dell'assoluta Vincenti Fabrizio, gentlemen 1- M5dell'asd F.lli Rizzotto. Nelle categorie femminili, 4 atlete al via, nelle Donne A vince Linda Resteghelli team Passione Bici, donne B Lepre Patrizia sempre del team Passione Bici che stacca l'avversaria Adriana Grotti dell'Rcr Pianeta Bici. Giunti all'arrivo, tutti di corsa alle docce, mentre i preparativi per il ristoro di contorno alle premiazioni di tappa iniziano grazie al supporto dell'associazione locale “Tramballando”, in appoggio al gruppo organizzatore.

Prende la parola per le premiazioni Alberto, organizzatore e leader dell'asd Vivo, “Ringraziamo tutti i partecipanti della Francigena mtb cup Vivo Sport 2019, nonostante le condizioni avverse che hanno obbligato ad una modifica sostanziale del percorso, la gara è comunque stata dura e sempre sotto un incessante pioggia ma tutto si è comunque svolto fortunatamente senza inconvenienti, un applauso all’associazione Tramballando per la disponibilità, un ringraziamento a Maurizio, Fabio, Simona e Miriam, garanzia di affidabilità, ed un ringraziamento a tutti i volontari ed agli sponsor che hanno contribuito alla buona riuscita della manifestazione, Elia sarà contento”. “2°River Trophy memorial Elia Battini 2019”, una seconda edizione che agli organizzatori restera' a lungo impressa per i problemi organizzativi, per il gran lavoro, mentre ai partecipanti restera' nelle gambe per la fatica, il freddo, la pioggia incessante. Restera' senza ombre di dubbi nella mente di tutti la voglia di ritornarci, per celebrare un'edizione prossima speranzosi che sia perfetta sotto ogni aspetto, una sorta di rivincita, perche' l'evento di Rivergaro “memorial Elia Battini” promosso dal gruppo Vivo Sport merita molto di piu'. L'ordine d'arrivo completo e' consultabile dalla pagina facebook Francigena mtb cup, con foto dell'evento e altri reportage. Dopo Rivergaro, per la sesta prova la Francigena approdera' sui colli dell'Oltrepo' Pavese a Rovescala (PV), per la 4° edizione del “Gran Trofeo Bonarda di Rovescala”, in data sabato 25 maggio, organizzazione a cura dell'asd Pedale Castellano.

M.T.

 

 

 

CSAIn sostiene

LEGA FILO DORO   ROBERTA FOR C  

ffc   duchenne

News

CsainTessera

CASELLARIO SANZIONATI

Le news dai comitati

Gare & Manifestazioni

Affiliazione e Tesseramento

Download

Rubriche

Area Riservata

C.S.A.In.

logoCSAIn

Collegamenti

endurance tour


csainperilsociale


 

logoTempoSport


IL CICLISMO AMATORI


CONI ENTE DI PROMOZIONE x web 2


logo EFCS


CIP

C.O.N.I. European Federation for Company Sport Comitato Italiano Paraolimpico

logo csain_64

C.S.A.IN.

Viale dell'Astronomia, 30 - 00144 Roma
tel 06.54221580 - 06.5918900 - 06.54220602
fax 06.5903242 - 06.5903484

Privacy Policy