NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
seguici anche su facebook.com/csain.ciclismo seguici anche su facebook.com/ciclismocsain
Stampa

Torino: Mario Ruo Rui e Flavio Rastello si impongono a Casanova!

SAM 0542

L’abbazia di Casanova, una delle prime chiese cistercensi del Piemonte fondata nel 1150 grazie alla donazione dei primi marchesi di Saluzzo, cui seguirono numerose altre tanto che nel XV secolo Casanova era diventato un importante punto di riferimento per la vita religiosa e politica del Piemonte.

Analogamente in questi ultimi anni l’abbazia di Casanova è diventato un punto di riferimento per l’attività ciclistica amatoriale piemontese grazie alla sua posizione facilmente raggiungibile ed ai percorsi che qui si intrecciano, ospitando nei mesi estivi numerose competizioni. E qui domenica 16 settembre, mentre nella parte nord della provincia torinese la pioggia infuria, gli organizzatori ed i primi ciclisti sopraggiunti per l’ultimo appuntamento della stagione riservata alla seconda serie qui all’abbazia vedono sorgere un sole rosso solo parzialmente celato dalle nuvole.

Il percorso leggermente ondulato è quello noto con il nome di “gianin”, lo si affronterà tre volte per un totale di 63 chilometri di gara prima di riprendere il lungo rettilineo in leggera ascesa che conduce al traguardo, il tutto presidiato dalla protezione civile, dalla polizia locale di Poirino e da pattuglie di Carabinieri per la tutela della sicurezza lungo la strada. Due le partenze, divise per fasce come consueto. Tra i giovani fin dai primissimi chilometri si scatena la bagarre con continui scatti e tentativi di fuga che si concretizzano a metà del secondo giro con una fuga a 12 ben assortita, destinata ad aver successo. Il gruppo non è abbastanza reattivo, si allunga molto nell’inseguimento ma i battistrada non concedono spazio e si portano compatti sul rettilineo finale. Il pubblico nella zona transennata incita e applaude, dalla leggera curva spuntano in quattro sui quali si impone con una falcata imponente il portacolori del Tredici Team Mario Ruo Rui davanti al Pessionese Davide Allois, a Luca Zavattero e a Marco Scotto Lachianca.

Anche tra i gentlemen la fuga prende presto il largo: già al primo giro transitano in cinque al comando con un discreto vantaggio sul gruppo. Sono Mauro Sedici, Silvio Donati, Claudio Peroglio, Flavio Rastelli e Giuseppe Dell’Atti. Il gruppo cerca di reagire, si allunga e si sfalda nel tentativo di colmare il vuoto ma a nulla valgono gli sforzi ed i fuggitivi mantengono il distacco. La volata è lunghissima, con una progressione inarrestabile Flavio Rastello va a conquistare il traguardo a braccia alzate davanti a Silvio Donati, a qualche metro di distanza concludono la loro gara anche Mauro Sedici, Claudio Peroglio e Giuseppe Dell’Atti.

Breve il tempo per la compilazione delle classifiche e si passa quasi subito alle premiazioni per categoria con i tradizionali cesti. La domenica è giovane, abbiamo il tempo per un breve aperitivo al Bar dell’Abbazia prima di rincasare in tempo per il pranzo, soddisfatti dalla bella mattinata sportiva.

Stampa

Torino: A Busano premiati i Campioni Provinciali Seconda serie!

Campioni Provinciali 2 serie

Leonardo Donati (Redil Cicli Matergia), Alessandro Gazzoni (Tredici Team), Andrea Baroetto (Tredici Team), Valentino Gendusa (La Mattanza), Valerio Rietto (Team Poirinese), Massimiliano Poli (La Mattanza), Salvatore Ciliberti (Cicli Dedonato Road Runners), Giuseppe Castello (Rodman Azimut Squadra Corse), Piero Negro (A.P.D. Pessionese) e Salvatore Merenda (Redil Cicli Matergia) sono i Campioni Provinciali 2^ serie 2018!

La pioggia infrasettimanale ha finalmente abbassato le temperature ed in questo secondo sabato di settembre l'aria frizzante ed il cielo terso sono un invito ad inforcare l'amata due ruote e lasciarsi andare alla passione sportiva.

Ecco che presso il Ristorante la Rocchetta di Busano ancora prima del ritrovo sfilano i ciclisti pronti ad iscriversi all'ultima gara della stagione che prende il via dalla sede della A.S.D. La Compagnia dei Ciclisti, valida come ultima prova del Campionato Provinciale 2^ serie.

E' l'ultima di sei prove, un campionato circoscritto per permettere a quanti lo hanno iniziato di terminarlo anche se durante a stagione sono passati in prima serie, senza per questo compromettere l'intera stagione di chi invece non ha avuto la fortuna di fare il numero di vittorie e piazzamenti necessari.

Un campionato combattuto, che in questi sei giri del circuito della favriasca che verranno affrontati con la gara odierna vedrà la battaglia per la conquista dei punti necessari alla vittoria del campionato in molte categorie.

La partenza alle 14, due i gruppi che prendono il via equilibrati per numero di partecipanti: ed è subito bagarre.

Già nei primi chilometri iniziano i tentativi di fuga, tra i protagonisti spiccano le divise rosse del Tredici Team ,che deve difendere la prima posizione in campionato in ben due categorie, e le divise nere e blu della Eaton di Carmelo Amore, mentre i portacolori de La Mattanza e del Team Poirinese controllano gli avversari diretti in classifica generale. Le trainate e gli scatti finiscono per spezzare il gruppo in due grossi tronconi: sul rettilineo finale la volata ristretta è vinta dalle lunghe leve di Mario Ruo Rui del Tredici Team (che però non scavalca in classifica generale il compagno di squadra e tricolore Alessandro Gazzoni, n.d.r.) davanti a Massimo Perracchione della Redil Cicli Matergia e Davide Allois della A.P.D. Pessionese. Poco dietro, in undicesima posizione, taglia il traguardo il debuttante della Redil Cicli Matergia Leonardo Donati, le cui doti ciclistiche fanno presagire grandi battaglie negli anni a venire crescendo con le categorie.

Anche il gruppo della seconda fascia finisce con lo spezzarsi in diversi gruppi: quando al comando sono circa una ventina si muovono in accordo e dietro tardano a reagire, la gara è decisa. Al comando iniziano le scaramucce ma i ritardatari non riescono a reagire abbastanza da recuperare e continuano a controllarsi perdendo terreno. La volata è lunga, all’ultima curva Rodolfo Bet della Cicli Dedonato Road Runners anticipa gli avversari e con uno scatto inarrivabile conquista il traguardo a braccia alzate davanti a Marco Polini della A.S.D. Amici Comaschi e Daniele Bacchiega della Cicli Dedonato Road Runners.

Terminata la gara giusto il tempo di stilare le classifiche: si inizia con la vestizione delle Maglie di Campione Provinciale 2^ serie consegnate dalla Coadiutrice Nazionale Csain Ciclismo Elisa Zoggia e dalla miss d’onore Erika Forti, sempre presente nello staff tecnico torinese e insieme alla sorella Katia spesso presente alle premiazioni. Due le maglie conquistate rispettivamente da Redil Cicli Matergia, Tredici Team e La Mattanza, una per A.P.D. Pessionese, Rodman Azimut Squadra Corse, Cicli Dedonato Road Runners e Team Poirinese: una distribuzione che da l’idea della combattività che abbiamo visto e di cui abbiamo goduto lungo questo campionato. Foto di rito e molti applausi accolgono i campioni prima di procedere con la premiazione di giornata.

Ma la festa non è ancora finita: Fabio Maestrini, vicepresidente de La Mattanza, ha portato una bellissima e buonissima torta per festeggiare le maglie conquistate e con un buon spumante si brinda tutti insieme ai successi stagionali dei ciclisti della Mattanza!

Stampa

Torino: Riccardo Rinaldi e Gianluca Cireddu vittoriosi a Busano!

Podio

Sabato 25 agosto, a Busano il cielo è nuvoloso ma non piovoso e le temperature fresche invitano ad uscire di casa. Qui il Campionato Provinciale Csain Torino riprende dopo la pausa estiva con la quinta prova, il classico ritrovo al Ristorante La Rocchetta per affrontare il circuito della favriasca, con le previsioni meteo che hanno promesso piovaschi solo in serata e due gruppi equilibrati a prendere il via.

Ma l’imprevisto è sempre in agguato: mentre tra i giovani prende corpo una fuga destinata ad avere un buon esito, al terzo giro del circuito un furgone, transitando alcuni minuti prima che la gara arrivi, perde una lastra di vetro che esplode riempiendo la carreggiata di frammenti. Prontamente l’organizzazione, ramazze alla mano, ripulisce la carreggiata per quanto possibile, scongiurando il rischio di forature e permettendo la prosecuzione senza intralci.

Ma la corsa è ancora lunga ed i tuoni si avvicinano minacciosi: all’inizio del quinto giro si scatena la pioggia, che ben presto aumenta di intensità costringendo la direzione di corsa, per la quale l’incolumità dei partecipanti ha la precedenza assoluta, a prendere la sofferta decisione di accorciare di un giro la gara facendo avvertire il gruppo dalle scorte tecniche. E all’ultima rotonda una caduta di due ciclisti in fuga, causata dalla poca aderenza del manto stradale bagnato ma per fortuna senza conseguenze per gli sfortunati, conferma la bontà della scelta.

Sul traguardo è il portacolori della Rodman Azimut Squadra Corse Riccardo Rinaldi a tagliare il traguardo a braccia alzate davanti a Tommaso Boccardo del Team Poirinese e Giuseppe Finotto del Team Bike Pancalieri. Dopo essersi rialzato dalla caduta che lo ha tolto dai giochi per la vittoria Davide Caresio taglia il traguardo in quinta posizione prima dell’arrivo del gruppo.

Il duello tra i Debuttanti è vinto dall’alfiere della Redil Cicli Matergia Leonardo Donati davanti a Marco Quadrelli della Mobili Bono Santhià.

Completamente frazionato il gruppo dei gentlemen: l’arrivo in volata dei fuggitivi è vinto da Gianluca Cireddu della Cicli Dedonato Road Runners davanti a Mauro Perucca (Team Bike Pancalieri). Distanziato di qualche metro completa il podio Angelo Maruca (Team Cycling Center).

Il breve tempo per stilare le classifiche e il temporale lascia spazio ad un raggio di sole che illumina le premiazioni fatte di cesti composti su vassoi in ardesia, prodotti di marca e buon vino.

Sabato 25 agosto, a Busano il cielo è nuvoloso ma non piovoso e le temperature fresche invitano ad uscire di casa. Qui il Campionato Provinciale Csain Torino riprende dopo la pausa estiva con la quinta prova, il classico ritrovo al Ristorante La Rocchetta per affrontare il circuito della favriasca, con le previsioni meteo che hanno promesso piovaschi solo in serata e due gruppi equilibrati a prendere il via.

Ma l’imprevisto è sempre in agguato: mentre tra i giovani prende corpo una fuga destinata ad avere un buon esito, al terzo giro del circuito un furgone, transitando alcuni minuti prima che la gara arrivi, perde una lastra di vetro che esplode riempiendo la carreggiata di frammenti. Prontamente l’organizzazione, ramazze alla mano, ripulisce la carreggiata per quanto possibile, scongiurando il rischio di forature e permettendo la prosecuzione senza intralci.

Ma la corsa è ancora lunga ed i tuoni si avvicinano minacciosi: all’inizio del quinto giro si scatena la pioggia, che ben presto aumenta di intensità costringendo la direzione di corsa, per la quale l’incolumità dei partecipanti ha la precedenza assoluta, a prendere la sofferta decisione di accorciare di un giro la gara facendo avvertire il gruppo dalle scorte tecniche. E all’ultima rotonda una caduta di due ciclisti in fuga, causata dalla poca aderenza del manto stradale bagnato ma per fortuna senza conseguenze per gli sfortunati, conferma la bontà della scelta.

Sul traguardo è il portacolori della Rodman Azimut Squadra Corse Riccardo Rinaldi a tagliare il traguardo a braccia alzate davanti a Tommaso Boccardo del Team Poirinese e Giuseppe Finotto del Team Bike Pancalieri. Dopo essersi rialzato dalla caduta che lo ha tolto dai giochi per la vittoria Davide Caresio taglia il traguardo in quinta posizione prima dell’arrivo del gruppo.

Il duello tra i Debuttanti è vinto dall’alfiere della Redil Cicli Matergia Leonardo Donati davanti a Marco Quadrelli della Mobili Bono Santhià.

Completamente frazionato il gruppo dei gentlemen: l’arrivo in volata dei fuggitivi è vinto da Gianluca Cireddu della Cicli Dedonato Road Runners davanti a Mauro Perucca (Team Bike Pancalieri). Distanziato di qualche metro completa il podio Angelo Maruca (Team Cycling Center).

Il breve tempo per stilare le classifiche e il temporale lascia spazio ad un raggio di sole che illumina le premiazioni fatte di cesti composti su vassoi in ardesia, prodotti di marca e buon vino.

Stampa

Piemonte: assegnati a Carignano i titoli regionali strada 2018!

Eccoli i campioni Regionali del Piemonte incoronati domenica 15 luglio a Carignano, al termine di una gara molto combattuta sotto il caldo sole di luglio.

E’ la nebbia che ci sveglia in questa domenica di metà luglio, mentre ci dirigiamo verso una delle più antiche città del torinese, Carignano, dove si svolgerà la gara valida come seconda prova del Campionato Regionale e quarta prova del Campionato Provinciale Strada.

Lo staff del presidente Nicola Di Noia è già all’opera: proteggere il percorso che dopo aver transitato sulle ampie strade che conducono a Vinovo passa nel centro di Carignano è  un’impresa importante che richiede una trentina di volontari a piedi nei 16 km di circuito, oltre alle immancabili Scorte Tecniche in moto ed in auto, alla Polizia Municipale e ai Carabinieri che quest’anno sono spesso presenti alle nostre gare.

Alla partenza i nomi più noti del settore, le forze in campo sono di quelle che promettono una gara intensa e combattuta, talenti provenienti da tutto il Piemonte e dalla vicina Liguria. Dal primo giro partono i tentativi di fuga e la velocità è altissima: il gruppo è allungato e non manca chi a causa anche del caldo si ritira. Il passaggio nella piazza centrale di Carignano è una festa con gli abitanti che acclamano i corridori ed infondono nuove energie ad ogni passaggio, ma il gruppo dei giovani non riesce a colmare il vantaggio acquisito dal gruppo dei fuggitivi. Sul traguardo è Davide Caresio (Pedalando in Langa) a trionfare a braccia alzate davanti al novarese Simone Omarini (Agrate Conturbia) che conquista il titolo regionale. Tra i gentlemen il successo va a Dario Ferracin (Vigor) davanti a Stefano Carbone e Michele Bausardo.

Terminata la gara le classifiche sono presto stilate mentre Antonella Vascetta, titolare della Parafarmacia Del Borgo, che ci seguirà per tutto il mese di settembre con i prodotti della Named in promozione per i partecipanti alle nostre corse, regala ai presenti un assaggio dei sali Named per recuperare le energie prima di passare alle premiazioni.

Il Responsabile Regionale Csain Ciclismo Cesare Vecchio da il via alla cerimonia di vestizione delle maglie di Campione con un breve discorso di ringraziamento, e poi chiama ad uno ad uno tutti i campioni mentre la Coadiutrice Nazionale Elisa Zoggia le consegna e insieme presiedono alle foto di rito insieme all’organizzatore Nicola Di Noia. Si passa quindi alla premiazione di giornata con buste ricche di prodotti alimentari e buoni spesa del valore di 50€ per i vincitori assoluti delle due partenze.

Campioni Regionali Seconda Serie

Deb                       Donati Leonardo                             Redil Cicli Matergia

Jun                        Gazzoni Alessandro                       Tredici Team

Sen1                     Domini Gabriele                              A.P.D. Pessionese

Sen2                     Pastore Marco                                 Agrate Conturbia

Vet1                      Remondino Andrea                       A.P.D. Pessionese

Vet2                      Sparano Emilio                                 Agrate Conturbia

Gen1                    Omarini Antonio                             Agrate Conturbia

Gen2                    Castello Giuseppe                          Rodman Azimut Squadra Corse

SgA                        Zuin Mario                                         Redil Cicli Matergia

SgB                        Fraccaro Antonio                            Agrate Conturbia

Donne                  Cantamessa Simonetta                                Agrate Conturbia

Campioni Regionali Prima Serie

Jun                        Omarini Simone                              Agrate Conturbia

Sen1                     Allois Davide                                     A.P.D. Pessionese

Vet1                      Tinello Fabio                                     Agrate Conturbia

Vet2                      Dellerba Bruno                                As Ciclismo

Gen1                    Dall’Osto Diego                                               A.P.D. Pessionese

SgB                        Cerri Mario                                        Agrate Conturbia

Stampa

Torino: Il Trofeo Polesani nel Mondo prende il Via dall’omonima piazza

Premiazione

“Nichelino è nata come città dormitorio, un luogo destinato solo al riposo degli operai senza altre aspirazioni, ma l’associazionismo come quello dei Polesani nel Mondo, cresciuto anche grazie alla lungimiranza delle amministrazioni locali, ha sviluppato un importante tessuto sociale ed oggi Nichelino è una delle città più piacevoli da vivere”

Con queste parole domenica 1 luglio i rappresentanti del Comune di Nichelino hanno tagliato il nastro inaugurale della Piazza Polesani nel Mondo, posta davanti al Circolo Polesano. Un riconoscimento importante per l’impegno che quotidianamente dal direttivo presieduto da Roberto Bottin, che proprio in questi giorni è assorbito dalla festa “Noi e la Città” da loro organizzata con stand gastronomici che propongono specialità del Polesine, ottima birra artigianale e tanto altro a quanti vogliono vivere un momento conviviale in questa grande famiglia.

E tante altre sono le attività che 52 settimane all’anno coinvolgono tutti i soci: a partire dal coro, che in questa occasione ha emozionato tutti i presenti con una versione vibrante dell’Inno di Mameli, passando per il teatro, il ballo, la passione delle Vespe del Team Vespolesano per arrivare a discipline sportive come lo sci ed il ciclismo. Ed è il ciclismo che inaugura la giornata clou della festa, domenica 8 luglio: il 36° Trofeo Polesani nel Mondo, cicloturistica organizzata sotto l’egida Csain Ciclismo, richiama da tutta la provincia torinese oltre 150 appassionati delle due ruote che fin dalle prime ore del mattino animano la piazza appena inaugurata. Si parte per una pedalata in compagnia, una settantina di chilometri sotto il benedicente sole estivo e attraverso la natura rigogliosa che circonda il plotone variopinto. Una breve sosta a metà percorso per ricompattare i ranghi e si riparte per il rientro, mentre nelle cucine del circolo l’attività è in fermento: al ritorno tutti i partecipanti possono rinfrancarsi con un ottimo pasta party appena preparato e offerto da RistoPiù, mentre si preparano le premiazioni. Ancora un momento ufficiale quando il presidente Roberto Bottin prende la parola ringraziando tutti i volontari e gli sponsor che hanno reso possibile come ogni anno lo svolgimento della manifestazione e tutti i partecipanti, e ringrazia il Delegato Regionale per il Cicloturismo Francesco Gioberti per la collaborazione e l’attività che ogni settimana svolge, consegnandogli in riconoscimento un quadro commemorativo dell’inaugurazione della piazza.

Proprio Gioberti prende la parola ringraziando a sua volta per l’inatteso e gradito riconoscimento, e da inizio alle premiazioni, come sempre corredate dal servizio fotografico che Franco Viale rifornisce a ogni manifestazione.

“E’ stata una bella giornata di sport e siamo davvero soddisfatti della buona riuscita della manifestazione” così esordisce Roberto Bottin, Presidente dei Polesani nel Mondo Fameja di Nichelino “la partecipazione è stata anche superiore alle nostre aspettative e speriamo che tutti si siano divertiti ed abbiano apprezzato il risultato. Un grande ringraziamento va ai nostri soci che da dieci giorni si prestano come volontari per la festa e questa mattina sono stati disponibili per i ciclisti, agli sponsor che ci aiutano nelle nostre attività e a tutti quanti contribuiscono anche partecipando. Questo 2018 per noi è speciale per il riconoscimento ricevuto dalla Città di Nichelino, e grande è la commozione nel ricordare ogni passo della nostra storia. Con l’occasione vorrei confermare e ricordare che a settembre organizzeremo il consueto raduno presso la Croce Rossa di Nichelino”

CSAIn sostiene

LEGA FILO DORO   ROBERTA FOR C  

ffc   duchenne

News

CsainTessera

CASELLARIO SANZIONATI

Le news dai comitati

Gare & Manifestazioni

Affiliazione e Tesseramento

Download

Rubriche

Area Riservata

C.S.A.In.

logoCSAIn

Collegamenti

logoTempoSport

IL CICLISMO AMATORI

CONI ENTE DI PROMOZIONE x web 2

logo EFCS

CIP

C.O.N.I. European Federation for Company Sport Comitato Italiano Paraolimpico

logo csain_64

C.S.A.IN.

Viale dell'Astronomia, 30 - 00144 Roma
tel 06.54221580 - 06.5918900 - 06.54220602
fax 06.5903242 - 06.5903484

Privacy Policy