NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
seguici anche su facebook.com/csain.ciclismo seguici anche su facebook.com/ciclismocsain
Stampa

Un successo annunciato per la Randonnèe Rosa di Cuneo

Cuneo, il capoluogo della provincia granda Città di Tappa del Giro d’Italia 2019 in onore di Fausto Coppi, è da sempre un centro attivo nello sport grazie alle numerose importanti associazioni che qui hanno sede e che si attivano ogni stagione per regalare agli appassionati eventi sportivi di rilievo che in questo mese di maggio si tingono di rosa proprio in onore del Giro.

Non è da meno la Michelin Sport Club di Cuneo, importante polo aggregativo cuneese che offre ai dipendenti e a tutti gli abitanti una struttura completamente ristrutturata e dotata di tutti i confort in cui praticare numerose attività sportive, dal tennis al fitness, e per i meno avvezzi all’attività sportiva il centro offre uno spazio ricreativo in cui incontrarsi.

Ma è il ciclismo il settore che negli ultimi due anni ha conosciuto il maggior sviluppo nella Michelin Cuneo grazie alla lungimiranza del presidente Piero Battaglia e del responsabile del settore Stefano Vitelli, i quali hanno portato il gruppo un tempo in declino alla considerevole cifra di 150 tesserati. Loro è l’idea della Randonnèe Rosa, facente parte del Challenge Rando Nord Italia Csain, un raduno nel pieno spirito cicloturistico che accompagna gli appassionati delle due ruote attraverso le meraviglie naturali della provincia cuneese.

Due i percorsi tra cui gli iscritti possono scegliere: il corto, di 95 chilometri, e la prova regina, 130 chilometri con 1700 metri di dislivello sui quali mettere alla prova la resistenza e godere di una bella giornata sportiva. Al Michelin Sport Club fin dal primo mattino di questa domenica 12 maggio la segreteria è in funzione per raccogliere le ultime iscrizioni e consegnare i pacchi gara consistenti in uno zaino sport targato Michelin Sport Club, una bandana e un buono omaggio di 20€ da Cicli Mattio, il libro di Aldo Tichy “Grand Tour della Provincia Granda” e una busta contenente buono pasta party e biglietto per l’estrazione dei premi tra cui bottiglie di buon vino, copertoncini e camere d’aria, giacche Michelin e molto altro.

Al taglio del nastro rosa alla partenza presso il Michelin Sport Club sono presenti tutte le autorità cuneesi: il sindato Federico Borgna, l’assessore regionale ambiente e urbanistica Alberto Valmaggia, l’attuale e l’ex assessore allo sport del comune di Cuneo Cristina Clerico, che pedala insieme al gruppo, e Valter Fantino e poi la Coadiutrice Nazionale Csain Ciclismo Elisa Zoggia, l’organizzatrice della Granfondo La Fausto Coppi Emma Mana, il direttore dello stabilimento Michelin Mauro Sponza, il Responsabile del Personale Michelin Anselmo Prin e, naturalmente, il Presidente del Michelin Sport Club Piero Battaglia.

In testa al gruppo l’ingegner Mauro Sponza, direttore della Michelin, anche lui in sella alla fidata due ruote.

Si parte in gruppo, oltre 280 sono gli iscritti che prendono il via, scortati da auto e moto e dalla polizia municipale di Cuneo per la classica passerella in piazza Galimberti, dove un bagno di folla intervenuta anche per il mercato domenicale si ferma e plaude al passaggio dei ciclisti, quindi si esce dal centro abitato e ci si immerge nella vibrante natura che accompagnerà il gruppo per gran parte del tragitto, tra torrenti e colline verdeggianti. Ai punti di controllo i ristori non mancano di nulla: panini, pizza rossa e bianca, biscotti e dolcetti e frutta sono gli ingredienti del ristoro sapientemente organizzato dal comune di Costigliole, che reintegra le forze dei randonneur lungo il tragitto.

Al rientro al Michelin Sport Club non è un pasta party quello che accoglie i ciclisti e gli accompagnatori, ma un vero pranzo: presso il self service all’interno della struttura presentando il buono ricevuto con il pacco gara si riceve un piatto tris composto da un primo a scelta tra lasagne, agnolotti o pasta al sugo, un secondo tra arrosto di vitello, cotoletta di pollo impanata o salsiccia alla piastra e un contorno e servirsi a sazietà di bibite Bio dal distributore automatico.

All’ingresso del centro sportivo è già esposta la lista dei numeri estratti per i premi e in breve inizia la processione in direzione della segreteria per il ritiro del materiale.

Quando anche l’ultimo partecipante taglia il traguardo, è tempo di premiazioni: vince la manifestazione la Michelin Sport Club, secondo classificato il G.S. Passatore e terza la Punto Ciclo Conte.

Mentre il vento torna a imperversare ognuno si dirige a casa con la stanchezza soddisfatta di aver vissuto una splendida giornata sportiva e portando con sé le emozioni che l’entusiasmo dello staff della Michelin ha regalato a tutti.

CSAIn sostiene

LEGA FILO DORO   ROBERTA FOR C  

ffc   duchenne

News

CsainTessera

CASELLARIO SANZIONATI

Le news dai comitati

Gare & Manifestazioni

Affiliazione e Tesseramento

Download

Rubriche

Area Riservata

C.S.A.In.

logoCSAIn

Collegamenti

endurance tour


csainperilsociale


 

logoTempoSport


IL CICLISMO AMATORI


CONI ENTE DI PROMOZIONE x web 2


logo EFCS


CIP

C.O.N.I. European Federation for Company Sport Comitato Italiano Paraolimpico

logo csain_64

C.S.A.IN.

Viale dell'Astronomia, 30 - 00144 Roma
tel 06.54221580 - 06.5918900 - 06.54220602
fax 06.5903242 - 06.5903484

Privacy Policy